Marrundattrick 8. La AHF e tutto il resto

Torna il consueto appuntamento con Marrundattrick, lo spazio libero di Marrundo su Game Fox. Buon divertimento!

Marrundattrick

La AHF e tutto il resto

C’è stato un periodo nel quale la AHF era considerata la massoneria.

loading...

Forse anche la mafia di Hattrick Italia 😀

Sinceramente, non è una situazione che avevamo creato volontariamente o perché ci faceva comodo.

Venne fuori così, per come si sviluppa lo Staff su Hattrick.

Di sicuro, chi era fuori invidiava l’alta presenza di personaggi “illustri” e di StIaffari.

In realtà il clima era soprattutto di borgata.

La presa per i fondelli, l’offesa era all’ordine del giorno, in perfetto stile toscano e romanaccio.

Niente poteva salvarti, perché dentro la AHF eravamo davvero tutti uguali:

campioni di Italia, vincitori di Coppa, macai, gemme, moderatori, sfigati e fortunati.

Non c’erano particolari episodi di gossip, magari si poteva parlare dell’ultima fregatura che aveva beccato Andy.

Storiche anche le sfide contro il Vandermeyde, è entrato nella storia, quando dopo aver perso con il Nappa, gli tocco mettere il fantomatico “ditaculo”.

Stupendi anche gli “Stefano Special”, una raccolta degli interventi più pesanti di Stefano ai danni dei vari partecipanti della AHF.

Anzi, potremmo anche inserirli nei prossimi pezzi, tanto qui su gamefox siamo tutti adulti e vaccinati 😀

Uno dei bersagli preferiti di Stefano era senza dubbio il buon Dunf, citiamo uno dei suoi pezzi storici, che possono leggere anche grandi e bambini:

Dunf: è più grave….

un innocente in carcere o un colpevole fuori?
Per me non ci sono dubbi, è molto più grave il primo.
Ma sento puzza che non sia così per tutti.

Stefano:

per me è più grave che tu sia a piede libero…………

un te se guarda in faccia………..auto denunciati…….

per il bene della nazione….altrimenti gli innocenti chiedono di andare dentro

(Attenderemo l’ok di Gamefox per pubblicare qualcosa di più pesante :D)

Oltre a questo non mancavano chiaramente gli episodi curiosi, ce ne fu uno che rischiò di farci passare un bel guaio in occasione dei primi Hattrick Masters.

I protagonisti furuno Mod-Dunf, GM-Rete, io, Sluice e Malta, GM-Bilbo

Se non ricordo male, l’unico a “pagare” fu proprio il buon Dunf.

Aspetteremo con impazienza le parti successive dell’intervista di Dunf, vedremo se proverà a raccontarcelo, magari utilizzando i suoi soliti 3000 caratteri.

Il bello della AHF erano sicuramente i raduni.

I partecipanti non erano tanti, ed erano sicuramente più divertenti perché ormai si era creato un rapporto che andava ben oltre il gioco.

Solitamente si tenevano ad Arezzo, ma quando qualcuno di noi era in trasferta (o è in trasferta) l’occasione era (o è ) sempre buona.
Parlando sempre del buon Dunf, mi è venuto in mente un simpatico siparietto.

Raramente l’argomento fisso dei raduni AHF era solo e soltanto Hattrick. Anzi molte volte non seguivamo nemmeno le partite proprio in diretta.

Ricordo che io, lo Zio pey e Bilbo stavamo parlando delle attività quotidiane del GM.

Bilbo ci stava parlando di quando, dopo le partite, molte volte gli toccava dare i soldi degli incassi delle partite in casa,

oppure correggere il ts che non veniva alzato in caso di pic.

Bilbo con una battuta disse: Chiaramente se uno motsa e il ts non si dimezza col cavolo che viene a denunciare il fatto…

Nella discussione si inserisce Dunf. che tutto serio esclama: “E perché ? Io mi autodenuncerei sicuramente! Voi e la vostra mentalità da Cirino Pomicino…”

Non fece in tempo a finire la frase, ricordo il nostro VAFFANCULO, ben coordinato e a coro…..

AHF rulez… 😀

loading...

Comments

comments

Facebook