Hattrick serie B 12ª giornata

Dai nostri corrispondenti per la serie B Belfagor (gironi 1-2) e Tustu (3-4)

HATTRICK SERIE B STAGIONE 42 – 12ª GIORNATA

II.1

loading...

A.C.Ponte Nuovo – Tergeste       2 – 3

La capolista Ponte Nuovo viene dalla goleada col bot e da una settimana che l’aveva portata a +5 sulla Dinamo. Tergeste viene dalla netta vittoria sulla seconda in classifica e mostra un ottimo recupero in classifica. Due squadre molto in salute. E sul campo si vede. Ponte sceglie un 3-5-2 con difesa di altissimo livello e due attacchi centro lato magnifici. Tergeste risponde con un contropiede estremo, che lascia il 70% di possesso, difese di assoluto livello e attacchi laterali. Difese superiori agli attacchi per entrambi. Ponte Nuovo va sul 2 a 0 ed è più forte ma non abbastanza dal mettersi al riparo da eventi fortuiti. E così è e Tergeste recupera un pizzico delle avversità pagate in precedenza andando a segnare due contropiedi su 3 e a vincere la partita. Sbotta albertobat a fine partita contro la malasorte e la Dinamo di nuovo a -2, ma la Dinamo di questo finale non pare squadra in grado di impensierirlo.. random a parte. Tergeste si ritrova in zona salvezza diretta. Cosa che merita per ciò che ha fatto vedere.

Dinamo Ierendi – 11 Fenomeni                  4 – 0

Fenomeni che arriva da una bella vittoria contro Tridentina, Dinamo da 2 sconfitte consecutive corredate da 12 gol presi. Fenomeni però non ci crede più di tanto e si aspetta la goleada mettendo in campo un 4-5-1 pressing con attacco monolato. In realtà la Dinamo, nel mentre uscita dalla coppa, c’è fino ad un certo punto. Centrocampo solo discreto e attacco ancora appesantito dall’assenza di Falcao. Finisce 4-0 per la Dinamo, risultato oggettivamente troppo largo per una partita equilibrata, dove 2 SE e un rigore hanno avuto il loro peso. Un po’ di rammarico per Mou, forse conscio che giocandosela in altra maniera poteva fare risultato. Belfagor incassa la salvezza e torna a -2 , ma rimane decisamente scettico sulle possibilità di agguantare la capolista.

Tridentina – Reggina.2005             0 – 0

Scontro decisamente importante in chiave salvezza. Tridentina che viene da 5 sconfitte consecutive,  Reggina perlomeno ha rotto la serie con il bot. Però la retrocessione diretta se la giocano ormai loro due e Tergeste. E le due squadre infatti ci sono:  due 3-5-2 speculari, con centrocampi e difese forti  e attacchi leggerini. Più forte Tridentina che lascia scoperto un lato (ma quello giusto) e copre al centro… ma il problema è segnare. La partita può essere decisa da un singolo episodio, ma le poche azioni che ci sono non vengono concretizzate. Finisce 0 a 0 e la lotta salvezza diventa a 2.

F.C. Belluto  – Mare Salato            1 – 7

Passeggiata per Cortomaltese contro il bot.

II.2

the Guardians – Armata Brancaleone      1 – 1

Sembra fatta per Brancaleone dopo la vittoria contro gli Umili e il +6 in classifica. Guardians viene invece da una netta sconfitta con Ajanapa.

In campo il divario c’è tutto: Brancaleone è nettamente più forte ovunque e i Guardians appaiono una vittima sacrificale. Ma quando il Dio Random vuole, ogni impresa è possibile, anche quella di pareggiare un match così. Succede che Brancaleone abbia poche occasioni per segnare malgrado un possesso consistente, succede che vada addirittura sotto  nell’unica azione di Gaurdians e che riesca a pareggiare solo grazie un SE veloce.

Branca si ritrova ora a +4 e non può rilassarsi, Guardians riesce a stare sopra la linea della salvezza diretta.

Poker Soccer  – Psv Maindove                    1 – 3

Maindove c’è e lo dimostra da svariate partite. Poker è in calo e ha tirato i remi in barca.  Dieghito punta tutto sul centrocampo e sulla difesa centrale, ma il resto della squadra è di bassa serie. Maindove difende con i denti e attacca meglio.  Così, malgrado l’inferiorità a centrocampo, tiene le punte di Poker e affonda come il burro nella difesa avversaria.  Giusto così e continua la rincorsa a Brancaleone. Poker  rimane terzo,  ma un occhio dietro è meglio che lo tenga.

Fc Flynet – Ajanapa          2 – 0

Qui, plausibilmente, ci si gioca la salvezza. Flynet viene da un pareggio allucinantemente randomico contro Poker, di quelli che gridano vendetta. Ajanapa dalla vittoria contro i Guardians. 3-5-2 molto quadrato per Flynet,  5-2-3 contropiede estremo per Ajanapa. Possesso 95% per Flynet. Solo che questa volta le difese di Ajanapa  non sono così più alte degli attacchi avversari (almeno in due lati su 3) e qualche gol è lecito aspettarselo. Dall’altra parte, invece, Flynet tiene bene le punte avversarie. E Flynet di gol ne fa due, Ajanapa ha due bei contropiedi ma viene fermata.

Vittoria senza dubbio giusta anche perché Ajanapa non è riuscita a mettere in campo un contropiede al livello di quello di altre partite, ad esempio quella con gli umili.

Gli umili de – Arzignano Gr           11 – 0

Via tranquilli gli Umili con il bot.

II.3

Risacca – Bononia Warriors  0 – 1

Inutile vittoria, e per giunta di misura, dei Warriors, che ormai archivieranno questa stagione con un unico misero aspetto positivo: essere stati gli unici (almeno fino ad ora) a non aver perso contro la capolista.
Per quel che conta, qui si respira già aria di III serie, almeno dall’inizio di questa stagione.

Stesso discorso per quanto riguarda Risacca, con l’aggravante degli zero punti

BiboBiba – CSKA SPAM  3 – 0

Buona vittoria per BiboBiba, che incamera 3 punti che lasciano aperte residue speranze di evitare i play-out e soprattutto sono un buon viatico per il finale, a partire dalla Mission Impossile di sabato prossimo, a casa di Mar Mousaa.

CSKA non è ancora matematicamente salva, attenzione a tirare i remi in barca troppo presto!

TrInAcRia 1974 – Mar Mousa  0 – 2

Monaco e Duister i marcatori di questa ennesimo trionfo della capolista, a un passo dal primo posto matematico che porterebbe direttamente in serie A, senza spareggi

Trinacria ci ha provato, con la serenità di chi ormai è matematicamente salvo. Ma l’avversario è davvero di categoria superiore

Misterya – Real Clavis  5 – 1

Il piano era il seguente:
1) asfaltare il Real – fatto
2) vincere sabato contro il CSKA (dura)
3) sperare in un miracolo di BiboBiba (quasi impossibile)
4) vincere lo scontro diretto all’ultima giornata e arrivare al primo posto (utopia?)

Il primo punto è stato realizzato. Vedremo il seguito, anche se…

Il Real intanto si prepara al meglio per affrontare i play-out

II.4

Dolasiana – Slow Team  0 – 7

Sgambata per Slow, in peparazione dei play-out

Leoni d’africa – Real Summano  1 – 4

Illusione Ambrosi aveva fatto sperare nella resurrezione.
Invece il Real si conferma inarrivabile anche se fino a 18′ dalla fine il risultato era ancora di 1-0!

E così i Leoni si preparano per l’appendice al campionato,

Il Real è invece in serie A, anche se fa gli scongiuri di rito

Cormio F.C. – Meglio morire  3 – 1

Cormio aggancia MMCA e può ancora sperare nel quarto posto.
Davvero appassionante questa lotta, che molto probabilmente si risolverà solamente al fischio finale del campionato.

MMCA poteva anche chiuderla qui, soprattutto dopo il gol iniziale di Bastien, ma i milanesi hanno costruito le proprie speanaze proprio grazie al rendimento tra le mura amiche, e così è stato anche in questo match.
3-1 e giochi ancora apertissimi

Olympique Maraviglia – Moro United  2 – 1

Sfida tra le deluse?
Scontro tra i secondi?
Anticipo del duello della prossima stagione?

Scegliete la domanda che ritenete più realistica, ma tant’è:

Si sono scontrate le due squadre più in forma del girone, e solo di misura l’ha spuntata l’OM, seconda di questa II.4, o se preferite, prima dopo il mosto Real.

Una cosa è certa, la prossima stagione ne vedremo delle belle

loading...

Comments

comments

Facebook