Caro LeBron, vinceremo prima noi

Riportiamo la traduzione della lettera aperta del proprietario Dan Gilbert a tutti i tifosi dei Cleveland Cavaliers, ora orfani del loro ex-Re LeBron James:

“Cari Cleveland, tutto il nord-est Ohio e tutti i tifosi dei Cleveland Cavaliers ovunque voi possiate trovarvi stasera;

loading...

Come sapete, ora il nostro ex eroe, cresciuto proprio nella regione che questa sera ha abbandonato, non è più un Cleveland Cavalier.

Questo l’annuncio in un giorno particolare, narcisistico al massimo, costruito per auto promuoversi al punto da offrire la propria scelta in uno speciale TV in diretta nazionale, evento mai successo nella storia dello sport e probabilmente anche nella storia dell’entertainment.

Chiaramente, questo lascia tutti noi amaramente delusi.

La buona notizia è che la proprietà del team e tutto il resto del duro lavoro, leale, che tutto il vostro staff ha portato ai Cavaliers non vi ha tradito nè mai lo farà.

C’è sicuramente molto altro da dire circa gli eventi del recente passato e circa il nostro più che eccitante futuro. Nei prossimi giorni e settimane faremo in modo di comunicarvene più che possiamo.

Semplicemente, non meritate un tradimento in un modo così vile.

Avete dato così tanto e meritate di ricevere anche di più.

Nel frattempo, voglio fare una dichiarazione a tutti voi stasera:

“IO GARANTISCO PERSONALMENTE CHE I CLEVELAND CAVALIERS VINCERANNO UN TITOLO NBA PRIMA CHE L’AUTO-PROCLAMATOSI EX “RE” NE VINCA UNO”.

Potete starne certi.

Se prima di stasera pensavate che eravamo motivati a portare nuove armi a Cleveland, posso giurarvi che ora questa vergognosa dimostrazione di egoismo e tradimento ad opera proprio di uno di noi ci ha fornito ulteriori motivazioni prima sconosciute e mai provate a questo livello.

Alcune persone pensano di essere destinate al paradiso, ma non vogliono morire prima di arrivarci.

Scusate, semplicemente non è così che funziona.

Questo stupefacente atto di slealtà dal nostro “prescelto” manda l’esatto opposto messaggio di ciò che non vorremmo che i nostri bambini imparassero. E di “chi” non vorremmo che diventassero.

Ma la buona notizia è che questa azione insensibile e senza cuore può soltanto servire come antidoto alla cosìdetta “maledizione” a Cleveland, Ohio.

L’auto-elettosi ex “re” si sta portando la “maledizione” con sè verso la Florida. E finchè non si “comporterà bene” verso Cleveland e l’Ohio, James (e la città in cui giocherà) saranno sfortunatamente prigionieri di questo temuto incantesimo e del karma avverso.

State a vedere.

Dormi bene, Cleveland.

Domani è un nuovo e più splendente giorno.

VI PROMETTO che tutte le nostre energie, capitali, conoscenze ed esperienze saranno diretti ad uno e un solo obiettivo:

PORTARVI il titolo che per lungo tempo avete atteso e meritato….

Dan Gilbert
Proprietario di maggioranza dei Cleveland Cavaliers”

P.S Ricordo a tutti l’appuntamento di domani alle 16.30 su Radio Gamefox con “A tutto NBA”

loading...

Comments

comments

Facebook