Tour de France: a Cancellara il cronoprologo

Con il via alle 16.15 dello spagnolo Iban Mayoz è partito ufficialmente il , in cui l’americano Lance Armstrong proverà a chiudere la sua carriera con l’ennesima maglia gialla conquistata sulle strade di una nazione che non lo ha mai amato per via dei numerosi sospetti di doping.
Non ultimo quello sollevato dalle dichiarazioni di Floyd Landis e di altri ex US Postal Service (la squadra dei trionfi di Armstrong), riguardo al presunto uso sistematico di sostanze dopanti da parte dell’americano.
Il parco avversari è ben nutrito, si va dal campione uscente e grande favorito Alberto Contador, al lussemburghese Andy Schleck, dai reduci del Giro Cadel Evans, Alexandre Vinokourov ed Ivan Basso, fino ai giovani emergenti tra cui spiccano Tony Martin e Roman Kreuziger.

loading...

Nel cronoprologo che portava la carovana gialla in Olanda, a Rotterdam, abbiamo assistito all’ennesimo grande show contro l’orologio di Fabiàn Cancellara, iridato nella specialità e grande favorito della vigilia.
Il portacolori del Team Saxo Bank ha chiuso con il tempo di 1o’oo, rifilando 10” al secondo classificato, Tony Martin, in testa alla graduatoria per larga parte della gara: cronometro condizionata anche dal maltempo, con alcuni favoriti penalizzati dall’asfalto bagnato e costretti a chiudere in ritardo rispetto alle previsioni e con tante cadute. Bradley Wiggins in particolare, in predicato di contendere a Cancellara la vittoria del prologo, ha chiuso con ben 56” di ritardo dal vincitore.

Parlando degli uomini di classifica, il primo duello Armstrong-Contador è appannaggio dell’americano: Lance chiude al quarto posto (10’22) con 22” di ritardo da Cancellara, precedendo l’alfiere spagnolo dell’Astana di 5” (10’27 il tempo di Contador). In ritardo molti grandi nomi, con Vinokourov e Kreuziger a 38”, Evans a 39” e Gesink a 51”, mentre Ivan Basso ferma il proprio cronometro sul tempo di 10’55, che lo pone al 72° posto della classifica generale, a 55” da Cancellara e con già 33” da Armstrong e 28” da Contador. Delusi di giornata i fratelli Schleck, con  Andy in particolare che chiude con distacco oltre il minuto (1’09) ed appare ancora troppo poco preparato nelle gare contro il tempo per poter sperare di andare oltre il secondo posto dell’anno passato e di insidiare la maglia gialla ad Alberto Contador.

Per quanto riguarda i colori azzurri, c’è da registrare l’ottima prestazione di Adriano Malori, che chiude al 12° posto con 35” di ritardo da Cancellara, mentre pessima la prova di Damiano Cunego, che conclude la sua prova in 140° posizione con un distacco di 1 minuto e 13 secondi.

Ecco la prima classifica del Tour de France

1. Fabian Cancellara – Team Saxo Bank – 10’00
2. Tony Martin – Team HTC Columbia – +10”
3. David Millar – Garmin Transitions – +20”
4. Lance Armstrong – Team Radioshack – +22”
5. Thomas Geraint – Sky Pro Cycling – +23”
6. Alberto Contador – Astana – +27”
7. Tyler Farrar – Garmin Transitions – +28”
8. Levi Leipheimer – Team Radioshack – +28”
9. Edvald Boasson Hagen – Sky Pro Cycling – +32”
10. Linus Gerdemann – Milram – +35”

loading...

Comments

comments

Facebook