BuzzerBeater: Intervista con il campione italiano Brand42

Amici di GameFox e di BuzzerBeater, siamo nella Offseason, non ci sono partite e siamo tutti in attesa della nuova stagione.
Dopo i playoff, i nostri report torneranno al sabato,  con i nostri fidati corrispondenti dai vari gironi che vi porteranno attraverso le curiosità, le cifre e le rivalità più accese di questa neonata stagione 13.

Nell’attesa, abbiamo nostro gradito ospite per un’intervista Brand42, manager dei Boston Celtics, campioni d’Italia per la quinta volta e vincitori della Coppa Italia per la seconda volta.

loading...

Brand42, Boston Celtics, nella vita reale sei..?

Mi chiamo Luca, vivo nella brianza lecchese, ho un negozio/laboratorio d’orologeria, e una grande passione per l’inter e i celtics .

Dopo tanti anni di gioco e di vittorie, hai ancora una tua strategia per il futuro o vivi di rendita per i successi conseguiti finora?

Programmo sempre il futuro, credo che sia l’aspetto + divertente del gioco.

Quale parte del gioco modificheresti e come?

Il draft ovviamente, le nuove modiche sembrano interessanti, speriamo bene.
Il motore di gioco a me piace, si può sempre migliorare ovvio, non mi piace la gestione dei falli, era meglio la precedente, 2 falli nel 1° quarto e vai in panca, più realistico.
Inoltre renderei obbligatorio la permanenza nel club per almeno una stagione di qualsiasi nuovo acquisto, in questo modo si eliminerebbe definitivamente il trading e si eviterebbero casi tipo l’argentino che per vincere il B3 ingaggia un mostro per 2 settimane.

Hai mogli, fidanzate, amanti che ti cazziano perchè passi troppo tempo su questo gioco? 😀

Ora sono single, come il nostro premier 🙂

Qual è il tuo giocatore preferito (del tuo team su BB)?

Ovviamente Arco, il capitano, il mio draftato, l’unica vera ala grande italiana, passatore sublime, attacca da sotto e da fuori, poco falloso….vorrei citare anche kemmerle, il suo arrivo è stato importantissimo per la mia squadra.
 
La partita del tuo team più emozionante che ricordi?

Questa, 8337706 partivo sfavorito (nonostante il fattore campo ) contro burns, fu una bella soddisfazione e in quella partita nacque una stella 😛
 
Ci descriveresti in qualche parola cosa fai quando segui una partita magari importante? (tipo se ti incazzi, se hai un antistress da prendere e schiacchiare, se sei maniaco delle superstizioni e non vuoi che nessuno tocchi niente dopo un canestro di Arco, se ti chiudi in isolamento forzato perchè nessuno ti dica niente..tutte cose che faccio io [N.d.r] 😀)

Per me tu hai dei problemi, 😛
Raramente vedo le partite live, le gusto in differita, generalmente guardo il secondo tempo…non faccio nulla di particolare, soffro e commento la partita al mio mac.

Hai mai pensato di ricominciare da zero come tentò di fare mr_burns, tuo illustre predecessore come trionfi italiani?

Da zero mai, meglio lasciare il gioco, non mi dispiacerebbe una bella ricostruzione con retrocessione, ma credo che avverrà una volta terminato il ciclo dei 2 fenomeni in biancoverde 😛

Chi è stato (o è) il tuo più acerrimo rivale nel gioco?

Non saprei,non ho mai guardato il gioco in quest’ ottica, direi burns, ci siamo incontrati 3 volte in finale e non sempre è finita bene per me.

Parlando di allenamenti, quale ruolo ti è piaciuto di più da allenare e quale tipologia di giocatore consiglieresti a chi inizia ora?

Ho sempre adorato allenare i lunghi, trovo stimolante e gratificante allenare ali piccole, ma sconsigliabile per ottenere risultati nel breve/medio periodo, credo che oggi convenga allenare nani, meglio se dotati di secondarie.
 
Parlando di basket reale, da tifoso Celtics, un commento sulle Finals e sul futuro dei biancoverdi?

Orgogliosissimo di questa squadra, una squadra che a detta di tantissimi presunti esperti sarebbe dovuta uscire al primo turno contro miami e pure in malo modo.
Siamo andati vicinissimi alla grande impresa, come nel 1969, peccato, magari con perk in campo chissà……
Con l’uscita di Pierce dal contratto per i Celtics si aprono scenari di mercato diversi, se il probabile rinnovo di Pierce sarà sotto il 14M$ i Celtics andranno sotto il salary cap, e questo potrebbe portare ad un ulteriore possibilità di manovra sul mercato, potendo firmare un free agent per un cifra che permetta di arrivare al pareggio del cap.
Se qualche pazzo deluso dal mancato acquisto di lebron o wade offrirà 20M a pierce, allora ripartirà la ricostruzione.
Vedremo, abbiamo fiducia in Ainge.
 
Il tuo giocatore preferito nella realtà è davvero Elton Brand? 😀

Si, buonissimo giocatore, stepitoso rimbalzista considerando l’altezza, inoltre ho sempre avuto una gran simpatia per i clippers, m’è dispiaciuto che è andato a philly…..il buon elton non è particolarmente adatto ad una squadra che corre.

Grazie all’autore del Double stagionale per la sua disponibilità e in bocca al lupo a lui e a tutti voi per una nuova entusiasmante stagione!

loading...

Comments

comments

Facebook