Prime panchine che saltano: Rehhagel consegna le dimissioni.

In Grecia qualche volta è chiamato Re Otto , probabilmente con un’allusione a Re Ottone I di Grecia, anche se Rehhagel aveva già questo soprannome quando allenava in Germania. È stato anche soprannominato Rehacle, in riferimento a Eracle, personaggio mitologico figlio di Zeus. Da oggi però non sarà più tutto questo: ha dato le dimissioni da allenatore della Grecia.

Per l’allenatore tedesco, nove anni alla guida della nazionale greca, con la quale ha vinto, con grande stupore di tutti, il Campionato europeo del 2004, in Portogallo, battendo in finale proprio la squadra di casa per 1-0. Dopo questa impresa tutti pensavano che sarebbe andato sulla panchina della nazionale tedesca, al posto del dimissionario Rudi Voller, ma a sorpresa rifiutò un’offerta ufficiale della federazione tedesca, dicendo di voler rispettare il contratto con la Grecia.

loading...

Malgrado il successo all’Europeo, la Grecia di Rehhagel non fu capace di qualificarsi ai Mondiali del 2006, mentre agli europei del 2008 fu eliminata al primo turno, piazzandosi ultima nel proprio girone dopo aver rimediato tre sconfitte in altrettante partite.

La notizia non è ancora ufficiale e nelle prossime ore sapremo se la federazione greca accetterà o meno le dimissioni.

loading...

Comments

comments

Facebook