2^ Serie: Vince l’incertezza!

Umibozu…sempre lui sulla seconda serie!

Che spettacolo la serie 2! Nulla di registrato, nulla di deciso, una battaglia lunga un viaggio tra due serie in cui I colpi di scena sono all’ordine del giorno. E i candidati per la promozione nascono ormai come funghi… Giu’ la maschera allora: entriamo in zona cadetteria

Serie 2.1

loading...

Nuova vittoria per Associazione Sportiva “Viva l’Atletica”. Senza sforzo alcuno, facendo riposare molti atleti per gli individuali, grazie a dei concorsi assolutamente unici e ad ottime staffette sbaraglia ogni velleita’ avversaria. La sorpresa e’ dietro: Lucchirpool rimane in scia fino ai lanci, dove deve cedere, suo malgrado, lo scettro di giornata. Ma l’argento e’ preziosissimo: Rlucchi ora e’ lanciato e potrebbe far lo scherzo ad ogni altra compagine per la Oro. Due punti lo dividono dal sogno. Lo sconfitto di giornata e’ certamente Trionfo Ligure: Theodor macchia la sua probabile trionfale stagione con un bronzo che lo catapulta in una dimensione piu’ umana. Respirando deve stare molto attento alle pretendenti agguerrite che gli sono intorno. Nei concorsi e nelle staffette rimane regale. Che volata per il quarto posto! La spunta all’ultima gara BeyondTheLimit su Desmothlon, assolutamente sorprendente: entrambe coinvolte nella lotta per non retrocedere, danno un’importante zampata, che consente loro di lasciare le ultime due da sole e rimanere attaccati al gruppone delle pericolanti (che va’ praticamente dal settimo al 14esimo posto). Delude moltissimo 4pini, con dei concorsi davvero mediocri, ed ora lo spettro della terza serie si fa preoccupante. Come anche per Killhope: attenzione a sottovalutare troppo gli avversari. Per entrambi, pero’, siamo pronti a scommettere su una permanenza qui. Malinconico l’ultimo posto di Buia Marathon: la squadra di Teresa e’ vecchia e corta, la rifondazione dovra’ essere totale e siamo certi che investira’ piu’ stagioni. Il saluto alla cadetteria sembra doveroso.

Che finale nell’altro gironcino. Sono ancora I Pasticciotti ad avere ragione della concorrenza, su Campidoglio Palatino a cui non riesce una rimonta impossibile nei concorsi. La squadra di Shark vola addirittura al secondo posto della generale e vede aureo. Il merito pare essere degli atteggiamenti: dove contano meno, mette addirittura a rischio la vittoria. Gianpino da’ una scossa alla sua classifica, si pone virtualmente in salvo e dimostra una competitivita’ nei concorsi pazzesca. Buon auspicio per una prossima scalata. Podio completato da La Valle del Lura: Edo rischia davvero tanto con delle staffette poco competitive, ma questa neopromossa e’ certamente tra le compagini piu’ interessanti della cadetteria. L’eta’ media alta, infatti, non sembra penalizzare una buona competitivita’ soprattutto dove piu’ conta, in salti e lanci. Puffolandia e’ appena giu’ dal podio: la vulcanica Silvia, autrice di dichiarazioni al vetriolo in settimana, sfodera una buona prestazione globale, con il cameo della marcia. Lottera’, ma, se la sua volonta’ dira’ cosi’, si salvera’ senza patemi. Respiro per Atletica Modica e A.U. Malignani: posizione di meta’ classifica per entrambe, anche quest’anno le priorita’ sono alte perche’, a regime, sarebbero da posizioni piu’ nobili, specie la seconda. Yato United, penultimo, paga la forma non eccelsa per via dell’eccessivo impegno nei meeting. Gli scambi paiono molto importanti per l’economia, ma se la competitivita’ resta bassa diventa un problema trovare motivazioni. E temiamo che Yato possa venire risucchiato dagli eventi. Atletica Gadani e’ in fondo: Giopast ha ricostruito senza accelerare i tempi e si accontentera’ di una onesta terza serie. Sempre che giu’ riuscira’ a salvarsi.

Serie 2.2

Paolino Paperino sta diventando il punto di riferimento per la 2.2. Due vittorie larghe e convincenti, dominando in ogni disciplina. Esise rinuncera’ ai societari nazionali ma sta facendo tremendamente sul serio. E la Oro e’ piu’ vicina di quanto si pensi. Che sorpresa l’argento! La neopromossa Upol Gavirate tira fuori le unghie e si prende un secondo posto che e’ platino per la permanenza qui. Davanti a Lomotiv Cinecitta’, terza e protagonista di un balzo importante in classifica. Non avevamo dubbi sul riscatto di Tsunami, squadra dalle piene potenzialita’ da seconda, con varie punte e alcuni settori mediocri (la marcia per esempio). Atletica Desio e’ a seguire: che sorpresa la sua competitivita’ nei concorsi, in cui addirittura primeggia. Nel resto l’impegno non e’ eccelso, eppure e’ lui a chiudere il lotto delle 5 bellezze del girone. Shamrock ripete la sesta posizione della prima giornata: la tranquillita’ e’ un’altra cosa, con quei nei in concorsi e staffette permane il dubbio che sia molto complicato restare qui. Come per Mikele: piano piano la rifondazione da dei frutti, e sicuramente, se dovesse scivolare in basso, saprebbe bene riprendersi. Bella infatti la sua programmazione. Indecifrabili Jw_Jedi’s e Santa Monica: entrambi pressoche’ non gareggiano (solo Skywalker mette qualche atleta giusto per fare 2 punti) e ora rischiano grosso in fondo alla classifica. Attenzione alle loro scosse: potrebbero ribaltare tutto. Ma perdere altro tempo significa dilatare in modo irrecuperabile il divario con le altre.

La maledizione di Sugo. Ancora una volta al fotofinish, Steone beffa il suo sfortunato compagno. Le due 4X100 consegnano la vittoria a Cus Torino, nuovamente protagonista per una promozione che non sembra interessare granche’ (forma media bassa, cieca ostinazione a doppiare). Il battuto e raggiunto in classifica e’ proprio sugosport, ancora li’ a giocarsela, con carte simili agli altri, ma senza quel colpo di reni che lo fa restare immancabilmente dietro. Dove migliorare? Bastano due atleti di livello e il gap sarebbe colmato, perche Sugo e’ competitivo ovunque: non ha settori dove primeggia (a parte i lanci, dove comunque non domina) o aree da rifare (eccetto forse le staffette). E’ la nobile Atletica FVG a conquistare l’ultimo gradino del podio: Rambler giochicchia e cerca di ritagliarsi una nuova dimensione da seconda. Attenzione alle olimpiadi: potrebbero essere il suo terreno di caccia. Quarta e sconfitta A.S. Spartana: l’ex primatista Piotta decade, forse per salvare la forma, forse per tutelare gli stranieri. Salti, marcia e mezzofondo sono davvero distanti dai migliori, e si rischia un anno da mezzi protagonisti: ovvero restare qui. Olimpia fa il compitino: arrivera’ a meta’ classifica, e rispecchia il suo valore, a meta’ strada tra fortissimi e piu’ deboli. La lotta per non retrocedere infiamma gli ultimi tre posti di giornata: e’ addirittura San Varano a farne le spese, ma si riscattera’ gia’ da settimana prossima, ne siamo certi. Discorso piu’ complicato per Atletica Corti e Veloci e Fusoloppet: concorsi assolutamente da panico, preoccupazioni vigili. Perche’ se Skywalker, Rukawa e Djraba si svegliano insieme per loro potrebbe non esserci scampo. Ma lo vorranno davvero?

loading...

Comments

comments

Facebook