Ancora Balotelli: tira freccette contro i ragazzi della primavera. “Mi annoiavo”

C’erano una volta le “cassanate”. In Inghilterra adesso ci sono le balotellate. Si perchè Mario Balotelli ne sta davvero combinando una dopo l’altra e ultimamente ha fatto parlare spesso di si, sopratutto per i suoi comportamenti. L’ultima bravata in ordine cronologico è il lancio di freccette dalla finestra del primo piano del centro di allenamento del City a Carrington, contro alcuni ragazzi delle giovanili della squadra di Manchester. Per fortuna non si sono state persone ferite, ma la dirigenza ha aperto un’inchiesta interna e Balotelli si sarebbe difeso dicendo “l’ho fatto perchè mi stavo annoiando”.

loading...

E proprio mentre oggi il ct dell’Italia Prandelli ha dichirato “Balotelli ti stai facendo male da solo”, dure le critiche da altri allenatori ed ex giocatori. In particolare da Harry Redknapp, tecnico del Tottenham, che parlando in tv di Balotello lo ha definito “spaventoso ed arrogante” per poi aggiungere “è sempre triste e dovrebbe imparare a sorridere. Sembra che odi ogni minuto di quello che fa. Non ho mai visto nessuno comportarsi così, è spaventoso. Non so se qualcuno riuscirà davvero a cambiare Balotelli. Lui aveva dei problemi anche all’Inter, e credo che gli altri giocatori non sopportassero il suo modo di fare. Di certo, è triste vedere un ragazzo che guadagna tutti quei soldi e che fa un lavoro che dovrebbe adorare, comportarsi come se stesse facendo un lavoro di routine. Balotelli segna un gol e ha quell’espressione arrogante in faccia: il ragazzo dovrebbe rendersi conto di quanto fortunato sia ad essere nella posizione in cui è“.

Sulla stessa linea l’ex giocatore del City, Rodney Marsh che ha dichiarato: “Anche lunedì scorso sono stato in un club dei tifosi e ho sentito paragoni tra me e Balotelli. Ma non voglio assolutamente che il mio nome venga accostato al suo. Io ho amato il calcio fin da quando ero grande abbastanza per dare calci ad un pallone, e ho sempre giocato con il sorriso. Guardate invece Balotelli: non ride mai e non dà l’impressione di divertirsi a fare ciò che fa. E poi è sempre lì a questionare con i compagni di squadra e con l’allenatore: forse Mancini dovrebbe dirgli che lo ama, in ogni caso lui sembra un bulldog che mastica una vespa“.

loading...

Comments

comments

Facebook