Lippi alla Juve? L’ex-ct della nazionale apre una porta al suo clamoroso ritorno

A margine del derby pro – Sla Juventus-Torino, Marcello Lippi ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sul suo passato ed eventuale futuro in bianconero.

C’è sempre grande trasporto della gente juventina nei suoi confronti, si sente

Lo sento, lo percepisco e sappiamo tutti che è reciproco, perché abbiamo passato otto anni insieme fantastici, abbiamo vinto 13 trofei. Cosa significa questo? Significa che buona parte delle domeniche che abbiamo passato, le abbiamo passate insieme idealmente abbracciati a gioire per i grandi risultati. Sono venuto via sei anni fa da qui ed ogni volta che la Juventus ha avuto qualche problema, grazie anche al rapporto talmente bello che c’è tra me e questo pubblico, è sempre stato fatto il mio nome.

loading...

Ma c’è stato qualcosa, o ci sarà qualcosa?

C’è stato, e non lo posso negare, subito dopo i mondiali. C’è stato, ma credo, sinceramente, che questo affetto, questo rapporto che c’è tra me e il pubblico della Juventus, non deve dar fastidio a nessuno, perché è una cosa bella, che è rimasta ed è il frutto di otto anni di lavoro straordinari. Semplicemente questo. Ecco perché, ogni che c’è qualche problema, inevitabilmente la gente fa il mio nome, ma è dovuto a questo.

Ma è solo la gente, o tornerebbe qui?

Questo, è un altro discorso.

In generale, ha voglia di tornare ad allenare?

Voglio fare ancora il mio lavoro, si, ancora per un po’, non credo di averlo finito. Adesso, sento se questa squadra di stasera, quella secondo tempo, ha bisogno di un allenatore.

loading...

Comments

comments

Facebook