Biathlon: la Germania sbanca Oslo con Birnbacher. Video

Una sprint maschile sorprendente a , con molti dei possibili protagonisti, se non intere squadre, apparsi fuori condizione pochi giorni dopo i mondiali e altri troppo frettolosi al tiro.

Subito in difficoltà diversi dei primi a partire: sbagliano Bjørndalen, Hofer, Martin Fourcade e Bø; precisi ma molto lenti i russi Shipulin e Ustyugov; bene invece Birnbacher, Ferry e Sumann, con quest’ultimo che fa segnare il miglior tempo.

loading...

Seconda serie di tiri con i soli Birnbacher e Ferry a passare indenni e l’incubo per il leader della generale , che manca 4 bersagli di fila prima di centrare l’ultimo; il suo rivale nella classifica generale, Svendsen, esce bene dal primo poligono ma in leggero ritardo sui primi.
Nel frattampo si segnalano con una buona partenza anche Bergman e Slesingr, mentre a 3 km. dalla fine Birnbacher ha 3 secondi di vantaggio su Ferry, noto per essere velocissimo nll’ultimo giro. La condizione del tedesco è però nettamente migliore e Birnbacher incrementa il margine sullo svedese per tagliare il traguardo con ben 10 secondi di margine.
Massima attenzione al poligono per attendere il tiro in piedi dei restanti concorrenti, molti dei quali hanno le potenzialità per imporsi; Svendsen fa tutto bene tranne l’ultimo tentativo, che va a lato, e si ritrova con 35 secondi di distacco dalla testa; peggio va a Bergman e Slesingr, che eccedono in fretta e sbagliano ben 2 volte ciascuno.

Nessun errore per l’ucraino Semenov, comunque più lento e in grado di puntare solo al gradino basso del podio.
Continua la giornata no dei norvegesi, con Berger che rischia troppo e deve subirsi 2 giri di penalità.
Bene lo svedese Lindström, che si presenta al tiro a pochissimi secondi da Birnbacher, ma manca un bersaglio e retrocede in quarta posizione.
Ultimo giro con duello appassionante tra Semenov e Lindström; anche questa sfida si risolve a sfavore dello svedese, che chiude quarto provvisorio sul traguardo.

Con il numero 70 si presenta intanto per la prima volta al tiro il tedesco Wolf, reduce da una stagione deludente e da un periodo d’allenamento a casa, a Oberhof, mentre i suoi compagni si esibivano ai mondiali siberiani; Wolf non sbaglia e ottiene addirittura il miglior intermedio con 5 secondi su Birnbacher.
Secondo giro più lento per il tedesco che riesce a mantenere a concentrazione anche nel tiro in piedi e azzecca per la prima volta quest’anno il 100% al poligono.
Wolf dopo 2 giri ha il terzo intermedio con 15 secondi su Semenov, il quale si rimangia quasi tutto nei due chilometri successivi. Il tedesco, ben sostenuto dai tecnici, ce la fa a riprendersi e con un veloce ultimo chilometro riguadagna terreno per strappare il terzo posto finale con 5 secondi sull’ucraino.

A 29 anni ottiene la prima vittoria in carriera, dopo 2 secondi, 3 terzi posti e innumerevoli piazzamenti nella top 10. Un successo che premia la sua tenacia e la sua costante crescita dopo i problemi alla schiena di gennaio.

Bene anche la squadra svedese con 2 uomini nei 5 e quella austriaca con 5 nei primi 17. Ancora male i russi, fuori quadro francesi e italiani con una giornata da dimenticare e un sabato di inseguimento improbo visti i distacchi accumulati oggi. Solo sesto il miglior norvegese, Svendsen, che riduce il distacco da Bø, solo 44°, riaprendo la lotta per la Coppa; fortunatamente Bø aveva già conquistato matematicamente il cristallo nella sprint.

Sintesi della gara

Risultati
Holmenkollen, 17 marzo 2011
10 km. maschile
1 BIRNBACHER Andreas GER 0+0 26:14.6
2 FERRY Björn SWE 0+0 +10.2
3 WOLF Alexander GER 0+0 +44.0
4 SEMENOV Serhiy UKR 0+0 +49.0
5 LINDSTRÖM Fredrik SWE 0+1 +51.5
6 SVENDSEN Emil Hegle NOR 0+1 +1:04.3
7 SUMANN Christoph AUT 0+1 +1:06.9
8 PEIFFER Arnd GER 2+1 +1:09.2
9 MESOTITSCH Daniel AUT 0+0 +1:09.5
10 BERGER Lars NOR 0+2 +1:11.3
11 EDER Simon AUT 0+1 +1:16.4
12 SLESINGR Michal CZE 0+2 +1:19.6
13 BJOERNDALEN Ole Einar NOR 1+1 +1:23.3
14 GRAF Florian GER 0+2 +1:26.2
=15 HURAJT Pavol SVK 0+0 +1:29.2
=15 PRYMA Artem UKR 0+0 +1:29.2
17 EBERHARD Tobias AUT 2+1 +1:30.2
18 BERGMAN Carl Johan SWE 0+2 +1:31.2
19 TCHEREZOV Ivan RUS 1+1 +1:35.3
20 BRATTSVEEN Rune NOR 1+0 +1:35.4
21 BURKE Tim USA 0+2 +1:36.8
22 EBERHARD Julian AUT 1+2 +1:39.7
23 ANEV Krasimir BUL 2+0 +1:42.0
24 BILANENKO Olexander UKR 0+0 +1:42.4
25 NOVIKOV Sergey BLR 0+1 +1:42.9
26 USTYUGOV Evgeny RUS 0+2 +1:44.0
27 MARIC Janez SLO 0+1 +1:44.1
28 BRICIS Ilmars LAT 0+0 +1:46.8
29 MORAVEC Ondrej CZE 0+1 +1:47.1
30 SHIPULIN Anton RUS 0+1 +1:47.7
31 ABRAMENKO Evgeny BLR 0+1 +1:49.8
32 OS Alexander NOR 1+1 +1:51.9
33 RUPNIK Vasja SLO 0+1 +1:52.7
34 GREIS Michael GER 1+2 +1:54.7
35 FOURCADE Martin FRA 2+1 +1:56.7
36 CHEPELIN Vladimir BLR 1+0 +1:57.2
37 VOLKOV Alexey RUS 1+1 +1:58.6
38 WINDISCH Markus ITA 0+1 +2:04.9
39 REN Long CHN 0+1 +2:05.1
40 LESSER Erik GER 2+1 +2:07.0

Coppa del mondo (24 su 26 gare)
1 BOE Tarjei NOR 1022
2 SVENDSEN Emil Hegle NOR 985
3 FOURCADE Martin FRA 906
4 PEIFFER Arnd GER 672
5 TCHEREZOV Ivan RUS 658
6 GREIS Michael GER 643
7 SLESINGR Michal CZE 553
8 BIRNBACHER Andreas GER 549
9 HOFER Lukas ITA 548
10 BJOERNDALEN Ole Einar NOR 538

Coppa sprint (finale)
1 BOE Tarjei NOR 393
2 SVENDSEN Emil Hegle NOR 369
3 PEIFFER Arnd GER 333
4 FOURCADE Martin FRA 307
5 GREIS Michael GER 293
6 TCHEREZOV Ivan RUS 288
7 HOFER Lukas ITA 257
8 BERGER Lars NOR 238
9 BIRNBACHER Andreas GER 219
10 SUMANN Christoph AUT 215

Classifica per nazioni maschile (finale)
1 Norway NOR 7428
2 Germany GER 6990
3 Russia RUS 6507
4 Austria AUT 6381
5 France FRA 6351
6 Ukraine UKR 6006
7 Sweden SWE 5984
8 Italy ITA 5829
9 Czech Republic CZE 5382
10 Slovenia SLO 5373

loading...

Comments

comments

Facebook