Tragedia a Mauritius: strangolata in luna di miele la moglie del calciatore John McAreavey, mentre lui la aspettava al ristorante

Tragedia a Mauritius: strangolata in luna di miele la moglie del calciatore John McAreavey, mentre lui la aspettava al ristorante

Mauritius: uccisa in camera, mentre il marito la aspettava al ristorante

Ammazzata in luna di miele. Ci sono storie tragiche che hanno anche dell’incredibile, e questa è una di quelle. Attori della vicenda il calciatore irlandese John McAreavey e la moglie 27enne Michaela, figlia del presidente della Gaa (Gaelic Athletic Association) .

I due erano in luna di miele (si erano sposati il 30 dicembre), e secondo la polizia, il marito era seduto al ristorante mentre la moglie veniva uccisa. Lei era salita in camera a prendere dei biscotti e non tornava più. Dopo un po’ il marito è salito a cercarla e l’ha trovata priva di vita e riversa al suolo. La porta della camera era intatta e il killer avrebbe usato la chiave magnetica per entrare.

Causa del decesso: strangolamento. Ma sono in corso indagini.

Ecco le dichiarazioni del marito, che giocava a (una variante irlandese del calcio, che prende parecchie regole dal rugby) nel County Down:

“She was the love of his life, absolutely and truly. He adored her and talked about her with such warmth.

“He loved everything about her: her faith, her personality, her love for things Gaelic and Irish, her sparkle.

“I have a sense that a light has gone out with the death of Michaela.”

John McAreavey al momento non risulta indagato, ma la faccenda rimane più che misteriosa.


Comments

comments