Hattrick Serie C. La 7ª giornata.

La 6ª giornata della di , a cura del nostro corrispondente Dyer87. Prosegue la sottorubrica chiamata “…”, a cura di Dott_Willy_Wonka, che ogni settimana analizzerà in modo dettagliato le partite di un girone. Questa settimana il III.14. Non perdetevi la consueta intervista a uno dei presidenti di C. Questa settimana è il turno di Pa-gre presidente della storica Superboom.

Melody Nelson, Fc Davellona, Sayanju, Zemand Land, Stagni e Maniaci, Sistemamoggi, Driders, Madre Esmeralda La Pratina e Sacrofano F.C. completano la lista delle squadre campioni d’inverno. Nel III.4 incredibile randomata contro A.C. Alce. Colpito dal random anche AC Milanello che fino al settimo turno si era mantenuta a punteggio pieno. Solo Ac Sergnano adesso ha totalizzato 21 punti su 21. Lazio2005 batte Balla coi Gufi e passa al comando nel III.6. Cade Cecentus in casa di Titanium: è 2-0. Nel III.16 Squek e f.c. campsch a un passo dalla retrocessione.

SOTTO LA LENTE… il III.14

Al giro di boa entriamo nel dettaglio del girone III.14.
Il girone 14, si presenta spaventosamente combattivo ed estremamente equilibrato. Sono, infatti, ben 5 le quadre raccolte in un kleenex di 2 punti. Condividono l’attico della prima posizione a 14 punti: LA PRATINA, Spamdoria e La Pupilla, incalzate ad una lunghezza da Squali FC (13) e subito dietro Fab Sixtyfour (12). Più defilata Valchia (8), mentre chiudono il gruppo Polepole Team e Codevillia Galaxy che, al momento, giocano il ruolo di semplice sparring partner. Del gruppo di testa LA PRATINA evidenzia la miglior differenza reti, mentre, in termini di valutazioni, sorprende Fab Sixtyfour con 342 htstas max e un 307 htstats medio.  Le medesime valutazioni massime sono state eguagliate anche da La Pupilla, mentre come valutazioni medie, le migliori sono – se pur di poco – quelle di Spamdoria. Secondo alltied, sembrerebbe una delle III meno competitive, in realtà, i due team sparring partner abbassano drasticamente una media che sarebbe di gran lunga superiore.

loading...

Le partite nel dettaglio:

Pupilla 1 – 1 spamdoria

Grande partita tra due formazioni che in termini di valutazioni si equivalgono. Pupilla sperava di poter sfruttare appieno il proprio fattore campo che gli garantiva il controllo delle operazioni, ma non è stata abile a capitalizzare le azioni che si sono presentate. Entrambi i team scendevano in campo con un 3-5-2 assimmetrico, i padroni di casa, nonostante la forza offensiva delle due compagni risieda nelle fasce, optavano per giocare normal in modo da non scoprire troppo la difesa. Ne scaturisce un primo tempo molto tattico, ravvivato dall’unico guizzo di Enrico Cataldo che, dopo un’azione manovrata sulla sinistra, si presenta al cospetto di Paladin battendolo con un preciso colpo a giro sul palo lontano, evitando il tuffo disperato dell’estremo difensore che non può altro che raccogliere la palla in fondo al sacco. L’abilità del coach di Spamdoria la si nota nell’intervallo. L’assetto dell’undici iniziale viene rivisto, più offensivo, per ridurre il possesso palla avversario e provare a creare maggiori pericoli alla retroguardia locale.
Le nuove impostazioni funzionano, l’aggressività porta ad un contropiede spontaneo: Ambrosiani vince un tackle, ruba palla e lancia alla cieca lungo la traccia: Baiker segue lo schema provato in allenamento, aggancia e davanti al portiere mantiene il sangue freddo: lo mette a sedere con una finta ed infila a porta sguarnita. La reazione dei marchigiani al gol ospite è veemente, trasformano l’area doriana in un fortino.

sixtyfour 2 – 2 MAGICA

LA PRATINA strappa un ottimo pari in casa di Fab sixtyfour che, nonostante le grandi valutazioni riesce a segnare si 2 gol, ma non riesce ad evitare di venir ripreso a 8 minuti dal termine da Obele. Sul piano tattico LA PRATINA propone un 4-4-2 CA (formidabile) per provare a contenere le sfuriate del 3-5-2 simmetrico, ala TM di Fab. La sensazione, al di la delle valutazioni, è che la squadra ospite, con un po’ di fortuna, abbia pescato un ottimo jolly trovando un punto pesante (rubandone 2 all’avversario) in un momento importante del campionato. Per quel che concerne Fab, le 342 htstats realizzate, lasciano l’amaro in bocca. E’ palese che con valutazioni del genere (342 a 270) di solito si porta a casa la vittoria, soprattutto perche CA formidabile non è certo un valore eccezionale, e spesso non arriva neppure un’occasione.. Ma d’altra parte, come nel calcio, non sempre il più forte vince ed oggi è andata cosi.
Per la cronaca, La Pratina passa in vantaggio al 15° con Idan dopo un’azione sulla sinistra.
Il pareggio di Fab, dopo aver sbagliato 2 gol in precedenza, con Jusufovic grazie ad una percussione centrale ad inizio ripresa, e va in vantaggio con Halmila al 78°. I sixtyfour avrebbero l’occasione per chiudere la partita, ma Alvisi fa il miracolo salva il risultato. Quando tutto sembra orientato sul 2-1 finale, ecco che la squadra di casa perde palla sulla mediana e si fa infilare da Obele in contropiede per il definitivo 2-2.
Le altre 2 partite:
Squali e Valchia vincono comodamente in trasferta con pratici PIC.
Il fatto che tra 7 giorni entrambe le compagni incrementeranno il loro bottino di punti e gol innalzando ancora il TS, rende questi due outsider delle vere mine vaganti per La Pupilla e Fab Sixtyfour, che dovranno incontrarli alla nona di campionato.

III.1 Rallentano le prime cinque in classifica. Atletico pescarese poteva chiudere il campionato in seguito ai risultati provenienti dagli altri campi, ma viene bloccata sul pari dal fanalino di coda AuroraRG. Risultato sorprendente, come la prima mezz’ora della partita, che vedeva i padroni di casa avanti di due gol. La capolista ha dovuto rimontare per ben due volte e alla fine un punto può andare anche bene per come si era messa la partita. Punto che vale doppio visto che anche le inseguitrici frenano. AC Mokum fa 4-4 in casa di Molto Atletico Biscia. Gli ospiti avanti di tre reti dopo 33’ si fanno rimontare, subendo il gol del pari all’84’. Ac Mokum ha buttato via una partita che poteva benissimo ridurre le distanze dalla vetta. Atletico Hork invece va addirittura a perdere in casa di skidmania F.C. : finisce 3-0. Seconda vittoria in campionato per Skidmania che si porta a sette punti. Atletico Hork usa un 451 AOW, ma sulla sinistra fa tremendo (alto) e sulla destra va a scontrarsi con il lato di difesa più forte degli avversari. Espulso Torbjärnsson al 52’. Smuove la classifica anche Asd&Lol che nello scontro salvezza con Robin PI si impone per 2-0. Una rete per tempo basta ai padroni di casa per prendersi i tre punti: la partita si era messa malissimo vista l’espulsione di Ateş al 12’. Gli ospiti avrebbero meritato di più.

III.2 Il big match di giornata era sicuramente airone f.c. – basanosi. Entrambe le squadre a tredici punti prima della sfida, volevano vincere per rimanere in vetta alla classifica. Ha la meglio Airone Fc che vince 3-1. I padroni di casa, sotto di un gol, riescono a pareggiare e a completare la rimonta. Niente da fare per il 352 pressing di Basanosi. Vittoria meritata per Airone che era superiore a centrocampo di due livelli e sfondava alla grande su due lati di attacco. E’ Melody Nelson però che si laurea campione d’inverno grazie alla differenza reti. In questo turno batte 5-1 Niccoviola e si porta a sedici punti. La vittoria è netta contro una squadra che dovrà sudare molto per guadagnare un posto nei playout. Niente da dire su Winning Eleven g.b. che batte in scioltezza il bot Pilota Pazzo per 11-0. Dinamo Brahe tiene la scia delle prime vincendo davanti ai propri tifosi contro His Infernal Majesty: finisce 2-1. I padroni di casa hanno il possesso grazie ai tre livelli di superiorità a centrocampo, mettono in campo una buona difesa in grado di bloccare gli attacchi avversari e decidono di usare le fasce per i propri attacchi: la mossa è decisiva.

III.3 Perde la vetta Incegneri Corrucciati che cade in casa di Roller77. Finisce 3-1. In una sfida tra CA ha la meglio il 442 dei padroni di casa sul 343 ospite. Roller77 è inferiore a centrocampo di un livello e giocando entrambi CA risulta decisivo. Inoltre la difesa è un vero e proprio mura che non lascia spazio agli attaccanti avversari. In fase offensiva non prende il lato giusto per attaccare, ma riesce comunque a sfondare sulla destra. Sfrutta questo risultato Fc Davellona che batte facilmente Picchio72 per 1-4 e si porta al comando della classifica vincendo il titolo di campione d’inverno. La vittoria è meritata e per Picchio72 adesso le cose si mettono davvero male. Per loro fortuna, StandupforHibs! batte Superigor8 e i punti di svantaggio sulla zona playout restano sei. All’” Easter S.Siro” finisce 2-0 grazie alla doppietta di Albrighi. Tre punti fondamentali per la squadra di Tuonato che si porta in terza posizione e si mantiene a meno uno dalla vetta. Ancona – Fedayn FC è una partita a senso unico, con i padroni di casa che vincono 6-0. Risultato mai in discussione e partita chiusa già nel primo tempo. Ancona realizza formidabile in tutte le parti del campo.

III.4 Gallitasaray continua la sua corsa nel girone quattro. Nell’ultima di andata, batte agevolmente Saints Regia che scende in campo con un centrocampo e un attacco disastroso. Niente da dire su questa partita, che già sabato prossimo offrirà il bis, con altrettanta vittoria della capolista che potrebbe aumentare ancora di più il suo vantaggio. Vantaggio che comunque è già aumentato di un punto, a causa della sconfitta di Atletico Mini che cade 2-1 in casa di Lazio FS. Gol decisivo di Höhlich al 77’.Atletico Mini, sotto di quasi quattro livelli a centrocampo, si schiera con un muro difensivo, ma non basta e perde contatto con la vetta. Importanti tre punti per i laziali che adesso sono a meno due dalla zona playout occupata dalla squadra di regia5. Smetterà adesso di regalare punti ? Questione che interessa sicuramente a A.C. Alce che si trova al quinto posto. Quello a cui assistiamo all’ “Angelo Della Morte” ha dell’incredibile. A.C. Alce perde in casa 2-4 contro CiccioDiNonnaPapera. Decisivo Cavalcanti autore di una doppietta. Il random questa volta l’ha fatta grosso, rubando letteralmente una partita che alla vigilia dava la vittoria dei padroni di casa del 90.77%. Alla squadra di dvx515 non bastano i tre livelli in più a centrocampo, non basta un attacco che sfonda di almeno tre livelli su tutti i fronti. Non bastano 318 Hatstats contro 253. A U.S.Sarmeola invece basta poco per battere il bot Quahog: finisce 3-0 con Zanchi autore di una doppietta.

III.5 Frena la capolista AC Milanello che sul campo di A.C.FashionStar non va oltre il 3-3. Un risultato che non ti aspetti. Un risultato, che guardando le valutazioni, non ha nessun senso. “Ci saranno meno risultati a sorpresa” dicevano a inizio stagione, “è diminuita la varianza”. Spiegatelo a WhiteGandalf che era superiore in cinque zone del campo su sei. Un pareggio che ferma la bellissima corsa in campionato di AC Milanello, che era ancora a punteggio pieno. Per fortuna anche le inseguitrici non fanno risultato e i punti di vantaggio son sempre gli stessi. St.Grèè CFC 2004 e Galatinaikos infatti si frenano a vicendo pareggiando 1-1: al gol di Stærmose al 13’, risponde Botto al 57’. I padroni di casa si presentano con un centrocampo superiore di oltre quattro livelli e un attacco al centro che sfonda di poco gli avversari. In difesa però subiscono sulle fasce gli attacchi di St. Grèè CFC. Cannarsa Team ha la meglio nello scontro diretto con Hellas Baligio vincendo 2-1 e guadagnando punti importanti in ottica salvezza. La vittoria dei padroni di casa è meritata e il gol di Gabriëls è decisivo. Non funziona il 442 pressing ospite. Altair continua a dare WO e potolini vince 0-5 a tavolino.

III.6 Lazio2005-Balla coi Gufi era la partita più attesa di sabato. E’ stata una partita spettacolare e piena di emozioni con i due manager che si sono trovati anche su Radio Gamefox. Vince la squadra di Stefano che coglie cosi tre punti che la portano in vetta alla classifica e che fanno sognare i tifosi biancocelesti. Partita che si mette bene per gli ospiti che passano al 31’ con Apetrei. I gufi rimangono poi in dieci a causa dell’espulsione di Bello al 36’. Nella ripresa la squadra di macao però ci credo e scende in campo agguerrita, trovando subito il pari al 49’ con Tognazzo. La difesa splendido-straordinario-splendido dei gufi resiste fino al 79’ quando Cuppini segna il 2-1. Ottima partita per la Lazio2005 che si schiera con un  433 CA, con una difesa impenetrabile e un attacco che sfonda su un lato e lotta sugli altri due. Niente da fare per i gufi che abbandonano cosi ogni sogno di promozione e dovranno guardarsi dietro per non trovarsi in situazioni poco piacevoli. Phantom nishoba perde la vetta della classifica andando a pareggiare in casa di Atletico Quare: finisce con un pirotecnico 5-5. Partita bellissima con botta e risposta continui. In fin dei conti è giusto il pari. Hic Sunt Leones prende tre punti fondamentali contro Armata Palese vincendo 2-4. Vittoria giusta per i calabresi che scavalcano in classifica Balla coi gufi e si portano al quarto posto. Terza vittoria stagionale per Atomika che batte facilmente Napoli96 per 4-0.

III.7 Sayanju batte Luxor_Team 3-0 e si laurea campione d’inverno. Una doppietta di Cholakov tra il 6’ e il 12’ mette in discesa la gara per i padroni di casa, che chiudono i conti al 56’ con Płoński. La vittoria ci sta tutta e arriva grazie a un centrocampo superiore di oltre due livelli e una difesa che blocca bene le iniziative avversarie. Stundabbà F.C. tiene il passo e si mantiene a una lunghezza di distanza. Contro Cekkino Fc finisce 5-0. Partita più facile del previsto con Stundabbà che merita i tre punti. I cekkini sempre più in crisi, ormai non fanno più paura come nel passato. Bombaster9 si porta prepotentemente al terzo posto, battendo 6-0 F.C. Forze Vive. Straodinario Pechueco autore di ben quattro reti, che lo portano a quota nove in campionato. Per gli ospiti valutazioni troppo basse per impensierire chiunque in questa serie. Il tentativo di pressing è inutile. L’unico pari della giornata arriva dalla partita Koala F.C. – Ostia Mare FC: finisce 1-1. Al vantaggio ospite con Trušiņš al 33’ rispondi a dieci dal termine Vlášek. Ostia Mare si salva grazie a una difesa centrale molto forte, ma sono da rivedere gli altri reparti.

III.8 E’ Zemand Land a concludere in testa il girone di andata. Decisiva la vittoria in casa di LorenzOne F.C. per 1-4. Gli ospiti sotto di un gol nel primo tempo, reagiscono nella ripresa e trovano prima il gol del pari, poi passano in vantaggio e dilagano. La vittoria ospite ci può stare, cosi come ci poteva stare un pari. A parità di centrocampo, LorenzOne F.C. sfonda su un lato di attacco, ma subisce su due lati di difesa. Si prospetta un bel girone di ritorno, con Superboom che incalza in seconda posizione. In questo turno è netta la vittoria contro Gaina Team. Finisce 0-7 per la squadra di pa-gre. E quando la fortuna non le gira contro, Superboom non si ferma in nessun modo. Valutazioni ottime in ogni reparto, con la superiorità su tutti fronti. Mantiene il passo anche Fora, che contro il bot Tellone team, ha modo di prendere punti facili e allo stesso tempo alzare il ts. Finisce 0-4 con doppietta di Morreale. Sabato nella sfida di ritorno saranno però assenti O’Sullivan di tellone e Antonissen di fora, entrambi espulsi in questo turno. Tra Delirium e A.C. Biancospino termina in parità: è 2-2. Più che giusto il pari. Centrocampo quasi alla pari, difese forti, che vengono bucate su un lato. Inoltre 332 contro 331 Hatstats.

III.9 Stagni e Maniaci effettua il sorpasso all’ultima giornata di andata e si laurea campione d’inverno. Bella la vittoria in casa di Segnamosolosurovesciata per 2-6. Partita chiusa in 34’ con il punteggio di 0-5. Fondamentale Valkealahtil, autore di una tripletta. Ottime valutazioni sia a centrocampo sia in difesa per Stagni e Maniaci. Sarà una bella lotta con Pollame, che in questa giornata pareggia a sorpresa contro Pacello: finisce 2-2. Gli ospiti erano superiore a centrocampo, su tutti i fronti di attacco e su due fronti in difesa. Pacello fa solo un extraterrestre (molto basso) sul lato sinistro dell’attacco. Troppo poco per riuscire a pareggiare, ma alla fine è andata cosi. Onolulu batte senza tanti problemi il bot Karameikos MC, per 10-0 con triplette di Kožul e Ayaydın. Tre punti che la portano al quinto posto a quota nove. In Gassilla FC-Vis Tiferno, decide la rete di Varnier al 49’. Vittoria meritata per i padroni di casa che poteva finire con un scarto maggiore.

III.10 Sistemamoggi batte in trasferta X Sempre e Ovunque Nerazzurri per 2-3 e passa al comando della classifica. Risultato un po’ sorprendente per quanto visto in campo. I padroni di casa, superiori a centrocampo di un livello, si coprono benissimo in difesa, prendendo anche il lato giusto, mentre in attacco sfondano sulla sinistra e lotta quasi alla pari sulla destra (due sottolivelli di differenza). X Sempre e Ovunque Nerazzurri meritava almeno il pareggio, ma anche la vittoria non sarebbe stata uno scandalo. Sistemamoggi con questi tre punti raggiunge quota quindici e si laurea campione d’inverno. L’ormai ex capolista Squatrioti infatti va a perdere in casa di Stella Rossa Cavriago: finisce con un secco 5-0. Partita chiusa già al 42’ quando Seitz segnavo il 3-0. Bella doppietta per Carlotti. Anche su questo campo però il risultato non rispecchia assolutamente quanto visto nei 90’, o perlomeno il l’ampio scarto è troppo per Squatrioti, scesa in campo con un 352 pressing. I padroni di casa lasciano il possesso agli avversari, ma di poco (due sottolivelli). La difesa è impenetrabile con un triplo formidabile, mentre in attacco prende il lato giusto e sfonda ampiamente sulla destra.  Vittoria che permette a Stella Rossa Cavriago di allontanarsi dalla zona retrocessione e di avvicinarsi alla parte alta della classifica. F.C. Chupito United blocca in casa sul pari Chettoburgo Calcio: finisce 2-2. Decisiva la rete di Skals che trova il pari all’87’ e permette a Chettoburgo di uscire da questa partita almeno con un punto. Il pareggio ci può stare, ma gli ospiti sono leggermente superiori. Per i campioni in carica di Daesu F.C. è davvero una stagione da dimenticare. Sembra ormai che i playout sono una certezza, ma si dovrà giocare per arrivarci! La zona retrocessione è infatti a un passo. Nel settimo turno, contro F.C.Scalense perde per 6-2. Niente da fare per la squadra di El_Baro: la superiorità degli avversari è netta e il risultato è più che giusto.

III.11 E’ AC Sergnano la squadra migliore di questo girone di andata, di tutta la C. L’unica ancora a punteggio pieno, con 21 punti totalizzati su 21. Sette vittorie, trenta gol fatti e solamente due subiti. E con la vittoria in questo turno i punti di vantaggio sulle inseguitrici salgano a sei. Infatti nello scontro diretto con Genova Principe, è Ac Sergano a vincere e a mettere quasi definitivamente la parola fine a questo girone. E’ un 6-0 che non lascia repliche agli avversari, che sabato dovranno vincere a tutti i costi, nella partita di ritorno, per sperare ancora. E’ una partita a senso unico quella a cui assistiamo, con sei livelli di superiorità a centrocampo, una difesa fortissima ma che sbaglia lato (per loro fortuna senza conseguenze) e un attacco che sfonda su due fronti. Strameritata la vittoria. Monza F.C. conferma il terzo posto battendo 5-2 F.C. UndesBrocks. Partita facile per i padroni di casa, che potrebbero effettuare il sorpasso ai danni di Genova Principe, già dal turno di sabato. Per F.C. UndesBrocks la retrocessione sembra ormai cosa certa. Cosi come lo è per il bot FoFo Team che lascia via libera anche a AS Galacticos: finisce 7-1. A Pisarei e faso basta un gol di Salvel all’85’ per battere 0-1 Sagres A.B. Le squadre di dividono equamente il possesso e mettono in campo difese che vengono bucate su un lato. Le hatstas sono 337 contro 339. Il pari sarebbe stato più giusto.

III.12 Barbisa F.C. – Apice era una delle partite più attese di questa giornata e le due squadre non hanno deluso le aspettative. Finisce con un bel 3-3. Apre e chiude il tabellino marcatori Nekola a segno al 16’ per il vantaggio di Apice e al 56’ per il definitivo 3-3. Per Apice è un punto da tenere stretto, per quello visto in campo. Barbisa è superiore a centrocampo per quasi quattro livelli e tira su un muro difensivo. In attacco fa doppio straordinario, inferiore alla difesa avversaria di poco più di un livello. Secondo noi il segno 1 era più giusto. Driders non fa passi falsi e sfrutta del pari di Apice per allungare a più due e laurearsi campione d’inverno. Contro Seportivo Scarpiolta finisce 5-1, con Radojičić autore di una tripletta. Il risultato però è bugiardo in quanto gli ospiti meritavano il pari. Il centrocampo di Seportivo è inferiore di poco più di un livello, ma la difesa è superiore sui tre lati, e il trilpo formidabile in attacco, sfonda sulla destra. Giornata questa piena di pareggi: termina 1-1 tra Cannes F.C. – Profondo Sud. Si decide tutto in 3’: al vantaggio di Lockyer al 54’ risponde Strømnes al 57’. Dopo un primo tempo noiosissimo, la ripresa si accende un minimo, ma alla fine i 35717 assistono a una brutta partita. Un punto a testa anche per zebre_a_pois e Sandman. Qui finisce 0-0. 451 Ca per i padroni di casa, 451 normal per gli ospiti. Partita poco emozionante con i padroni di casa che avrebbero meritato di più.

III.13 Cade Fiamma Bianca e Madre Esmeralda passa al comando. Nel settimo turno la nuova capolista si impone per 4-1 in casa di el gila F.C.. Sono i padroni di casa a passare però al 21’. La reazione degli avversari tarda ad arrivare e bisogna attendere il 70’ per il pari. Poi è tutto in discesa e in dieci minuti si chiude al partita. Rischia molto Madre Esmeralda ma la vittoria è più che giusta contro il “bot”. Fiamma Bianca come detto cade per la prima volta in questa stagione e lo fa davanti al proprio pubblico. Contro Valle Aurelia 87 finisce 1-2. Risultato a sorpresa e che premia eccessivamente gli ospiti. Il pareggio era più giusto, ma hattrick è anche questo. Bravi comunque gli ospiti a capire su quale lato attaccare. In tutto questo FC Lentini United resta in seconda posizione e batte a fatica PucK Fair. Il gol della vittoria arriva all’82’ grazie a Huilipan. Il pareggio sempre di Lentini United era arrivato tre minuti prima. E’ decisiva per i padroni di casa l’espulsione di Berge al 67’. Guardando le valutazioni però ci può stare la vittoria degli ospiti ed è ottima la decisione di affidarsi all’AOW, che tocca abilità mitico. SuperNova! prende tre punti importanti in chiave salvezza e allunga proprio sugli avversari di questo turno, Cugini di Zampagna. Finisce 4-2. Risultato che ci sta tutto.

III.15 Il già campione d’inverno da un turno, Cecentus, cade per la prima volta in questa stagione e lo fa in casa di Titanium. Finisce 2-0. Ai sardi basta un gol per tempo a fermare la capolista. Ospiti che meritavano di più: la difesa è come sempre impenetrabile e l’attacco sfonda su due lati. Il centrocampo è leggermente inferiore (2 sottolivelli). Cecentus non solo meritava il pari, ma poteva benissimo vincere. Honved si porta a meno due dalla vetta, andando a vincere facilmente in casa del bot Navy Juniors. Nello 0-7 finale, cinque reti sono di Fahlke. A.S. Taised vince 2-1 su All The Bancos ed effettua il sorpasso proprio ai danni degli avversari. La vittoria dei padroni di casa ci può stare visto i tre livelli di superiorità a centrocampo e la difesa che si copre bene su tutti e tre i lati. New Team Rimini conferma il terzo posto e batte 4-0 Cazzamari. Partita che fino all’82’ era sull’1-0. Poi ci pensano Chocolate all’82, Godbeck all’86’ e ancora Chocolate all’88’ a farne altri tre. Vittoria meritata per i padroni di casa che oltre ai due livelli di superiorità a centrocampo propongono un triplo magnifico in difesa e un doppio splendido in attacco.

III.16 Sacrofano F.C. vince con fatica sul campo di Equipo Los Rumberos per 3-4. Partita accessa fino all’ultimo minuto con il gol di Piette all’88 che tiene vive le speranze dei padroni di casa. Non bastano però due minuti a trovare il pareggio, che è sarebbe stato troppo però. Gli ospiti infatti meritano la vittoria grazie a un buon attacco centrale e al centrocampo superiore di tre livelli. Tre punti importanti che permettono a Sacrofano F.C. di essere campione d’inverno. Frena infatti Sporting Ponte di Nona che viene bloccata sull’1-1 da Dopolavoro Caparosolànti. L’ex capolista si schiera in campo rinunciando totalmente all’attacco e mettendo un vero e proprio muro di difesa (sovrannaturale – extraterrestre – sovrannaturale). E il punto guadagnato alla fine vale oro, considerando come si era messa la partita: all’82 il punteggio era 1-0, con il possesso a favore di Dopolavoro Caparosolànti e l’attacco di Sporting inesistente. Ci pensa Cabon all’83 con un colpo di testa a rimediare. E’ pareggio anche in Real Terminator – Squek: finisce 2-2. Sfortunati i padroni di casa che meritavano la vittoria e che non riescono a trovarla neanche negli ultimi 15’ quando Squek rimane in 10 per l’espulsione di Leguay. Per Squek è un punto che cambia poco la classifica: sono sempre sei quelli che la dividono dalla zona playout. Caudium Team 1909 si riavvicina alla zona salvezza grazie alla vittoria su f.c. campsch: finisce 3-0. Risultato mai in dubbio e partita già chiusa al 34’. Si mettono male le cose per f.c. campsch, ancora a due punti.

loading...

Comments

comments

Facebook