“Arrivederci Roma”, cala il sipario sull’Olimpico. La notte è sempre più buia.

Le luci si spengono all’Olimpico, forse non si sono mai accese. I fischi accompagnano Ranieri e compagine nello spogliatoio a fine gara. La Roma ha perso, di nuovo.La Roma ha perso, contro il . Sembrava il Barcellona in certe avanzate. 1-3.

La partita

loading...

Colpo di scena all’Olimpico, dove il Basilea batte 3-1 la Roma nella terza giornata del di Champions League e la raggiunge in classifica. Partono subito bene gli svizzeri, che al 11’ vanno in vantaggio grazie a Frei con un gran sinistro dal limite che batte Lobont.Ma la Roma non ci sta e nove minuti dopo, sull’asse Totti-Borriello nasce il gol del pareggio giallorosso: splendido lancio di Totti per Borriello che solo davanti a Costanzo, portiere degli svizzeri, non può sbagliare. 1 a 1, palla al centro.

Ma poco prima della fine del primo tempo il Basilea segna il 2 a 1 con Inkoom. Il giocatore ghanese, lasciato solo dalla difesa romana batte indisturbato a rete, portando così in vantaggio la sua squadra. A inizio ripresa ci si aspetta una reazione della Roma, e cosi è. La Roma preme ma oltre a un palo colto da Taddei e una buona parata di Costanzo su punizione di Totti, non riesce a creare.Nonostante un discreto secondo tempo la Roma è sempre piu lontana dall’essere la squadra che noi tutti ricordiamo. E come si dice, oltre il denno la beffa: al 92′ Cabral salta tre giocatori giallorossi come se fossero birilli e segna. Il gol è fantastico, in collaborazione con la difesa giallorossa. 1 a 3, partita chiusa. Finisce nel peggiore dei modi la serata della Roma, battuta in casa dal Basilea. I pochi sostenitori presenti (circa 25000)  hanno incitato la squadra fino al 90esimo. Ma al fischio finale, sono piovuti solo fischi dalle tribune per gli uomini di Ranieri e cori che per correttezza non riporteremo.

Pagelle Roma:

(4-4-2): Lobont 5; Cassetti 4,5, Burdisso 5, Mexes 5, Riise 4,5 (15’st Castellini 5); Taddei 6, Pizarro 5,5, Brighi 5,5, Perrotta 5 (29′ Julio Baptista 5,5); Totti 6,5, Borriello 6,5. A disposizione: Doni, Juan, Cicinho, Simplicio, Okaka. All.: Ranieri 5.

Zona mista

Dopo gara movimentato in casa giallorossa, parlano Borriello e Riise, sentiamo le parole dei due rilasciate a sportmediaset: “E’ stata una serata no. Peccato perché ci giocavamo molto stasera nel nostro stadio. E’ una sconfitta pesante, speriamo che non ci costi caro per il prosieguo della competizione. Siamo uomini, già dalla prossima partita col Parma dobbiamo dimostrare di avere la forza per reagire“. Pensa al futuro Marco Borriello, l’unico che si merita un’applauso in questo traumatico inizio di stagione.

Criptico invece John Arne Riise, il terzino norvegese visibilmente amareggiato, commenta cosi la partita di stasera e la sua pessima prestazione: “La squadra gioca male adesso, abbiamo fatto malissimo nel primo tempo, anche io ho giocato male. Non posso giocare tutte le partite al 100%, dobbiamo lavorare.”

C’è molto da lavorare, ma forse ci si doveva pensare prima. Ranieri sembra nel pallone, incomprensibile l’inserimento di Castellini sotto di un gol. Il morale è a terra, queste le parole dell’allenatore testaccino: Abbiamo perso e la responsabilità sono di chi perde. Il gol sul finire del primo tempo non ci voleva. In questo momento non va niente nel verso giusto, vuol dire che dobbiamo allenarci con piu determinazione. Squadra poco compatta? E’ vero. Stasera è stata un’altra squAdra rispetto alla gara di sabato. Bisogna vedere se la squadra vera è questa o quella di sabato. La determinazione? Beh nel primo tempo non abbiamo fatto un fallo o vinto un contrasto e arrivavamo sempre secondi. Il perché? Io me lo chiedo e lo chiedo anche a loro ma non mi sanno dare risposte. Non ci resta che continuare a lavorare. Dimettermi? Non ci penso proprio, non sono uno che molla.

Squadra in ritiro?

Come riporta l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, il presidente della Roma, Rosella Sensi, dovrebbe recarsi oggi a Trigoria e decidere di tenervi la squadra in ritiro fino a domenica. Si starebbe facendo delicata anche la posizione di mister Ranieri, che però non rischierebbe il posto solo perché la società è in vendita.

Attenuanti non ci sono, la sfortuna non c’entra. Il gol di Borriello è stato soltanto uno spiraglio di speranza in una notte buia, che più buia non si può. Il sipario può calare sull’Olimpico. “Arrivederci, Roma…Good bye…au revoir…”

Classifica Gruppo E

Bayern Monaco 9

Basilea 3

CFR Cluj 3

AS Roma 3

loading...

Comments

comments