Totti, notte di paura.

venerdi sera si era goduto il concerto all’Olimpico degli U2, assieme ad altri 75 mila romani, nell’ultima tappa del tour 2010 della band irlandese. Rientrato a casa e coricatosi è stato svegliato improvvisamente alle 3 e 30 dalla chiamata dei Carabinieri: «Signor , siamo i carabinieri di zona. Scusi il disturbo a quest´ora, ma qualcuno ha scagliato un masso contro la sua Mercedes. Le hanno fracassato il parabrezza. Abbiamo già cominciato a perlustrare la zona…». , svegliato in piena notte, è rimasto muto qualche secondo. Ha chiesto informazioni, ha ringraziato i carabinieri e ha riattaccato. Ha faticato a riprendere sonno, poi, di buon mattino, si è diretto all´aeroporto per un fine settimana di due giorni, con la famiglia. Francesco è scosso: «Mi chiedo il motivo. Perché? E poi ci sono i bambini, ci sono Cristian e Chanel…», le parole, riportate dalla Gazzetta, del capitano della Roma.

Dopo aver verificato che il fatto è realmente accaduto, si indaga per capire che cosa ci sia dietro l´atto vandalico. Bisogna accertare se si tratti di semplice teppismo o se sia un atto diretto nei confronti del giocatore. Il blocchetto di tufo non ha solo distrutto il parabrezza dell´auto, parcheggiata all´esterno del lussuoso appartamento nel quartiere Torrino, ma ha reso ancora più difficile il periodo negativo del Capitano, che inoltre non segna in campionato dal 9 maggio 2010. Un digiuno di gol che pesa come un macigno, soprattutto in un momento come questo.

loading...

Non è la prima volta, però, che Totti deve fare i conti con episodi di vandalismo: nella primavera 2001, nei giorni in cui la Roma di Capello stava per vincere lo scudetto, fu lanciato un razzo nel giardino di casa. All´epoca, Totti abitava ancora con la famiglia nel quartiere Axa e il gesto fu bollato come una ragazzata.

loading...

Comments

comments

Facebook