Mar Mousa irrefrenabile, l’Orda perde con Pennywise

Il punto sulla settimana 8 di Hattrick, ad opera del nostro Tustu

Coppa Italia

La Libertà d’inventiva è leggenda!

loading...

Dopo aver ostentato capacità tattiche a dir poco esagerate paololavagna si schianta contro la corazzata orda Balorda, e sia lui che la ormai famigerata LdI prendono noveretinove,a conferma che la vittoria nel turno precedente contro alerish era semplicemente e banalmente frutto del random.

Tra le Big escono l’Armata Brancaleone, Hammer Team, Strong Ale e Poker Soccer, mentre Gli Umili del Mazzo, Lazio2005 e Reggina2005 vincono di misura dopo aver corso qualche rischio.

Serie A

La prestigiosa vittoria di Pennywise contro l’Orda permette a Mar Mousa di allungare.
Ora il vantaggio su seconda terza e quarta è di 9 punti, a sei giornate dal termine. Si incominciano ad accettare scommesse sul giorno della matematica certezza…

Serie II.1

Sweetness crolla in casa della Dinamo Ierendi e si fa agganciare in vetta da Superboom.
E intanto si avvicina il 30 ottobre, giorno dello scontro diretto.
La Dinamo sale al quarto posto, lasciando Reggina e Mare Salato a lottare in zona play-out.

II.2

Allungo importante dell’atletico pescarese, grazie al pari di Hammer a casa di The Guardians.
Ne approfitta Flynet, che grazie alla vittoria in rimonta sul campo di Stagni e Maniaci aggancia Hammer Team e rimane a tre punti dalla vetta.
Poker Soccer è penultima e in crollo verticale, e pare non avere le risorse per invertire la rotta…

II.3

Mysteria di nome e di fatto! Che ne è dello squadrone capace di vincere le prime 5 partite? Nelle ultime tre, tre sconfitte, due delle quali contro BiboBiba che sale a +4.

SERGNANO e Real si dividono la posta e la zona spareggio, Trinacria perde e rimane desolatamente settima.

II.4

Strong Ale lascia solo le briciole agli avversari: vince anche a casa del Moro, e fa ciao ciao a Melody Nelson, sprecona contro MMCA.
Colpo d’ala di Cormio che supera di misura l’Olimpique Maraviglia e tiene vive le speranze di evitare la retrocessione diretta.

loading...

Comments

comments

Facebook