Supercoppa Italiana: Inter-Roma 3-1. Tutte le dichiarazioni del dopo partita

Samuel Eto’o
“Sono contento però la cosa più importante è che la squadra nella seconda parte della gara ha fatto tante cose buone, siamo migliorati rispetto al primo tempo e abbiamo potuto vincere questo trofeo. Adesso vogliamo vincere la Supercoppa europea e il Mondiale. Adesso abbiamo conquistato 4 titoli, vogliamo arrivare a 6”

Javier Zanetti
“Che grande emozione aver vinto e iniziato la nuova stagione con il nuovo mister così bene. L’importante è sempre entrare in campo e dare tutto come stasera. L’Atletico Madrid? Non sarà facile ma ce la metteremo tutta. Mourinho? Ha fatto la scelta di andare in Spagna, noi pensiamo solo a continuare a vincere. Paragoni con Benitez? Non credo che se ne debbano fare. Differenze? Benitez è un tipo più tranquillo, ma entrambi sono molto preparati e capaci. È andata molto bene, perché anche quando eravamo sotto abbiamo lottato. Tutti aspettavano di vedere come avremmo reagito dopo il cambio d’allenatore, mi sembra che la risposta sia arrivata dal campo. La Nazionale? Mi fa un enorme piacere tornare, sono molto felice, ci tengo tantissimo alla mia Nazionale”

loading...

Rafa Benitez
“Sono molto contento perché abbiamo avuto carattere dopo aver subito. È un titolo vinto dai giocatori, un titolo per loro, per la società e per i tifosi. Era la prima gara ufficiale per noi, non era facile, ma ce l’abbiamo fatta, i giocatori sono stati bravi. Il discorso è chiaro: hanno vinto i tifosi, la società e i giocatori, lo ripeto. La cosa più bella della serata? La reazione, perché non erano freschi i miei ragazzi ma hanno lavorato tanto. La Supercoppa europea? Speriamo di arrivarci settimana prossima un po’ più freschi di quanto non lo fossimo oggi. Questa sera sono rimasto impressionato dal calore dei tifosi dell’Inter, ho capito che – se avremo qualche difficoltà – loro ci daranno sempre una mano”

Massimo Moratti
“Questa squadra è fatta di gente con carattere e senso di responsabilità, sono orgoglioso di loro. Le vittorie hanno dato a questi ragazzi sicurezza. Credo che l’allenatore ora richieda una difesa più alta che all’inizio può anche non funzionare perfettamente, ma piano piano andrà tutto a posto. È l’ennesima Coppa, ci siamo un po’ abituati ma va festeggiata, guai ad abituarsi. Cominciamo a essere contenti della Supercoppa italiana e da domani pensiamo a quella europea. Ho notato tanto entusiasmo, anche tra i tifosi e questo mi rende felice, così come ha reso felice il pubblico. Julio Cesar? Ha fatto una parata fuori dal normale, bravo”

Claudio Ranieri

Soddisfatto dei suoi giocatori a parte qualche errore?
“Soddisfatto si anche se abbiamo regalato noi il gol del pareggio nel primo tempo. Poi abbiamo fatto una buona seconda parte fino a quando Pizarro ce l’ha fatta, comunque non credo che il 3 -1 sia veritiero”.

Adriano
“Il ragazzo si sta impegnando molto, non è facile adattarsi ai nuovi schemi e a trovare una sintonia con i giocatori”.

Inter
“Sarà un avversario sempre difficile e ora tatticamente sarà sempre più difficile visto che l’Inter ha degli ottimi giocatori che giocano sempre più compatti”.

Mercato
“Mi aspetto un qualcosina e sono convinto che il nostro direttore sportivo sta facendo il massimo”.

David Pizarro

“Abbiamo regalato la partita all’Inter, io sono contento solo della mia situazione fisica.
Abbiamo fatto la prestazione e dopo il vantaggio potevamo anche raddoppiare, ma le nostre ingenuità hanno dato la coppa all’Inter, mi manca la preparazione ma sarò al meglio per la prima di campionato”

Adriano
“Non è andata come volevamo, ora pensiamo alla prossima partita. Le mie condizioni? Sono tranquillo, so che è l’inizio, devo solo pensare a lavorare. I fischi del Meazza? E’ normale adesso gioco con la Roma, io non mi sono mai comportato male con loro (i tifosi dell’Inter, ndr)”.

Video della partita

loading...