Mondiali orientamento: secondo oro norvegese con Kaas

Carl Waaler Kaas (foto WorldofO.com)

Gara maschile con Thierry Gueorgiou in cerca di rivincita sui norvegesi, che oggi schierano Kaas, Nordberg e Weltzien.
Curiosità per vedere se gli svizzeri si riprenderanno dalla delusione nella Long distance e se gli svedesi riusciranno a ottenere la prima medaglia maschile.

Il primo atleta a giungere al traguardo, il bielorusso Mihalkin, non è molto soddisfatto della propria gara; giudica il percorso molto collinoso e duro.

loading...

Si comincia con i tempi interessanti anche qui, come per le donne, col pettorale 7: il francese Damien Renard, trentenne da anni in nazionale, fa segnare un buon 34’08”
La prima minaccia arriva dal connazionale Philippe Adamski, che però perde nel finale; stessa sorte tocca all’estone Olle Kärner, che dichiara di aver patito l’ultima salita.
E’ invece il britannico Graham Gristwood, campione del mondo a staffetta nel 2008, a riuscire nell’impresa di passare al comando con il tempo di 32’57”. Soddisfatto della sua gara, senza errori a parte minime esitazioni, ha gradito molto il percorso, un continuo challenge tecnico; ora spera di chiudere nei top ten.

Intanto il russo Valentin Novikov, campione europeo della distanza, parte alla grande: vantaggi consistenti fino a metà gara; un errore da 30″ circa nell’avvicinamento al punto spettacolo, il punto di passaggio ai bordi dell’arena conclusiva, posto a 2/3 di gara, non gli fa perdere il ritmo e il tempo finale lo premia: primo posto con 31’31”.
Sostiene che avrebbe dovuto talvolta rallentare, giustifica l’errore al punto spettacolo col fatto che riteneva la strada di accesso fosse vietata. Per lui difficile giudicare in che posizione potrà concludere, perché orientarsi sui terreni norvegesi è molto particolare.

Questa la situazione all’arrivo dopo che hanno chiuso 25 dei 45 atleti in gara:
25 Novikov, Valentin RUS 31:31
22 Gristwood, Graham GBR 32:56
7 Renard, Damien FRA 34:08
15 Adamski, Phillippe FRA 34:42
23 Forne, Chris NZL 34:53

Si succedono le ultime partenze e si segnalano al km, 1,9, dopo 9 punti, i primi intermedi molto interessanti, in particolare quello del neocampione sprint Matthias Müller (Svizzera), migliorato dallo svedese Peter Öberg e quindi dal norvegese Audun Weltzien. Anche dopo 3,4 km. i tre migliorano il parziale di Novikov, nell’ordine Öberg, Müller e Weltzien.

Grande eccitazione per l’arrivo di Müller, che lotta sul filo dei secondi con il tempo di Novikov e finisce per eguagliarlo; quando mancano 10 atleti, questa è la classifica:
25 Novikov, Valentin RUS 31:31
32 Mueller, Matthias SUI 31:31
22 Gristwood, Graham GBR 32:56
31 Lassen, Tue DEN 33:36
28 Föhr, Tero FIN 33:54

Müller ritiene la sua gara perfetta per metà gara, quindi 10 secondi di errore, un po’ di stanchezza sull’ultima salita e due altri piccoli problemi.

E’ la volta di Öberg, che nel finale guadagna sui primi due; intanto si segnalano ai 3,4 km. Gueorgiou a soli 14 secondi e a 1,9 km. Kaas (), Hubmann (Svizzera) e Andersson (Svezia) sono molto veloci.

Öberg passa in testa con un notevole 30’30”, un tempo da medaglia; intanto dopo 1,9 km. ecco la classifica definitiva:
37 Weltzien, Audun NOR 12:13
44 Kaas, Carl Waaler NOR 12:15
45 Andersson, David SWE 12:19
36 Öberg, Peter SWE 12:23
43 Hubmann, Daniel SUI 12:25
42 Nordberg, Anders NOR 12:36
32 Mueller, Matthias SUI 12:39
41 Kratov, Oleksandr UKR 12:42
40 Gueorgiou, Thierry FRA 12:45
25 Novikov, Valentin RUS 12:47

Öberg molto contento, solo piccole esitazioni, aspetta gli altri favoriti.

Al km. 3,4 sorpresa. passa in testa il ventottenne di Oslo per un solo secondo:
Kaas, Carl Waaler NOR 19:54
Öberg, Peter SWE 19:55
Hubmann, Daniel SUI 20:04
Gueorgiou, Thierry FRA 20:09
Kratov, Oleksandr UKR 20:10
Mueller, Matthias SUI 20:19
Weltzien, Audun NOR 20:26
Novikov, Valentin RUS 20:27
Nordberg, Anders NOR 20:34
Andersson, David SWE 20:48
Ikonen, Pasi FIN 20:48

Carl Waaler Kaas (foto WorldofO.com)

E’ il momento degli ultimi arrivi: Thierry Gueorgiou lotta fino in fondo, ma non può inserirsi che al secondo posto, a 32 secondi; dietro di lui l’ucraino Kratov, a 43 secondi da Öberg. Solo Hubmann e Kaas possono superarlo.

Hubmann viaggia sui tempi di Gueorgiou, Kaas invece su quelli di Öberg: a 3 punti dall’arrivo 3 secondi di vantaggio per lo svedese, 2 a 2 punti dalla fine.
Hubmann lotta per il bronzo con il tempo di Gueorgiou, e ancora una volta è pari! Avremo due bronzi.

Kaas-Öberg duello finale: la spunta ancora la Norvegia, per 7 secondi, 30’33”. La strategia dei padroni di casa di schierare Lundanes solo nella Long e Kaas solo nella middle ha pagato: 2 ori.
Prime parole di Kaas: fantastico il pubblico, molto tecnica la gara, un inizio non facile per entrare in carta, poi sempre meglio.
Per lui è la prima medaglia ai , vantava un undicesimo posto nella Long di 2 anni fa, oltre a due bronzi europei in staffetta.

Classifica finale uomini
1 Kaas, Carl Waaler NOR 30:33
2 Öberg, Peter SWE 30:40
3 Gueorgiou, Thierry FRA 31:12
3 Hubmann, Daniel SUI 31:12
5 Kratov, Oleksandr UKR 31:23
6 Novikov, Valentin RUS 31:31
6 Mueller, Matthias SUI 31:31
8 Ikonen, Pasi FIN 32:00
9 Nordberg, Anders NOR 32:16
10 Wingstedt, Emil SWE 32:40
11 Weltzien, Audun NOR 32:43
12 Andersson, David SWE 32:55
13 Gristwood, Graham GBR 32:56
14 Merz, Matthias SUI 33:01
15 Lassen, Tue DEN 33:36
16 Föhr, Tero FIN 33:54
17 Renard, Damien FRA 34:08
18 Dlabaja, Tomas CZE 34:17
19 Airila, Hannu FIN 34:32
20 Adamski, Phillippe FRA 34:42
21 Forne, Chris NZL 34:53
22 Kärner, Olle EST 35:02
23 Gonon, Francois FRA 35:12
24 Sedivy, Jan CZE 35:26
25 Bobach, Søren DEN 35:47
26 Crane, Matthew GBR 36:11
27 Starov, Oleksandr UKR 36:12
28 Pasquasy, Fabien BEL 36:21
29 Nikolov, Kiril BUL 36:40
30 Lenkei, Zsolt HUN 36:51
31 Zinca, Ionut ROU 37:27
32 Tambasov, Yury BLR 37:29
33 Casal Fernandez, Roger ESP 37:32
34 Uppill, Simon AUS 37:54
35 Mihalkin, Dmitry BLR 38:00
36 Speake, Matthew GBR 38:25
37 Kamenarov, Ivaylo BUL 38:47
38 Kovács, Ádám HUN 39:27
39 Morrison, Ross NZL 39:48
40 Dwojak, Wojciech POL 40:01
41 Stanfel, Matjaz CRO 40:52
42 Seppi, Marco ITA 40:58
43 Healy, David IRL 41:41
44 Wenslaw, Mateusz POL 41:56
45 Shepherd, David AUS 43:27

loading...