Salto: Małysz capolavoro a Hinterzarten

Adam Małysz (foto Tadeusz Mieczyński)

In una giornata piovosa e ventosa, con 20° e un’umidità del 65%, si è aperto a (Germania) il di con gli sci.

Come nella scorsa stagione, i punteggi derivanti dalla distanza saltata e dallo stile esibito sono stati corretti dai parametri riguardanti il cancello di partenza e l’intensità e la direzione del vento; questo sistema permette di rendere più corrette ed eque le competizioni.
Alla prima prova prendono parte 50 saltatori, alla seconda i migliori 30, i punteggi dei salti sono sommati per decretare la classifica.

loading...

Dopo la convincente affermazione nel Team event di sabato, anche oggi la Polonia conquista la vittoria, grazie ad Adam Małysz, che supera l’austriaco Thomas Morgenstern e il finlandese Kalle Keituri.

La gara si apre con uno dei vincitori della gara a squadre di ieri, il polacco Kot, subito oltre i 100 metri. Diego Dellasega sbaglia il salto e viene eliminato dopo la prima manche. Impressiona poi il kazako Zhaparov: salta 103,5 metri, ma, aiutato dal vento, è solo secondo.
Il nuovo leader diventa ovviamente Dawid Kubacki, vincitore della qualificazione e grande rivelazione di Hinterzarten, oggi col pettorale 10: gran salto e 56/60 di stile.
Bisogna poi aspettare il n. 22, il giapponese Takeuchi, perchè il podio provvisorio cambi; secondo posto per lui.
Dopo la deludente prova dell’altro azzurro Colloredo, con il 31 Keituri passa a sua volta secondo, poi non succede nulla fino agli ultimi tre: Małysz vola indisturbato per 103,5 m. e prende la testa, subito dopo Morgenstern arriva fino a 107 ma con più vento e un atterraggio faticoso, riuscendo così solo a passare secondo. Infine il vincitore dell’ultima coppa del Mondo, lo svizzero Simon Ammann, è appena discreto, al sesto posto.
Da segnalare le eliminazioni dei finlandesi Ahonen e Olli, dello sloveno Kranjec e dello svizzero Kuettel.

Classifica 1. manche
1. Małysz 129.8
2. Morgenstern 129.5
3. Kubacki 126.4
4. Keituri 121.8
5. Takeuchi 121.3
6. Ammann 120.9

Nella seconda manche recuperano i giapponesi, in particolare Daiki Ito, Tochimoto e Yumoto guadagnano posizioni su posizioni. Arriva poi il momento dei top 10: pioggia e vento contrario aumentano, mentre Kot si conferma a buoni livelli, i norvegesi Romoeren e Jacobsen deludono, il tedesco Uhrmann accende il pubblico di casa superando di misura Ito.
Ammann si conferma lontano dalla forma, facendosi scavalcare da Uhrmann, mentre Takeuchi resiste volando al comando con un salto di 104,5 m.
Grande Keituri che arriva fino a 106 e si guadagna il podio grazie al leggero calo di Kubacki, raggiunto da Ito e Ammann.
Morgenstern arriva splendidamente a 106 metri e attende il baffetto volante, che non gli lascia scampo con 107 metri e gli stessi punti stilistici, 57.

Adam Małysz (foto Tadeusz Mieczyński)

Grande prova di squadra della Polonia e del Giappone, si difendono i tedeschi con Uhrmann e Freund, benissimo il bulgaro Zografski mai così in alto, Finlandia salvata da Keituri, indietro di condizione norvegesi e svizzeri, austriaci a parte Morgenstern in formazione di riserva.

Prossima prova del Grand Prix venerdì sera a Courchevel (Francia)

Classifica finale
1 MAŁYSZ Adam POL 265.6
2 MORGENSTERN Thomas AUS 261.8
3 KEITURI Kalle FIN 250.7
4 TAKEUCHI Taku JPN 247.1
5 UHRMANN Michael GER 238.8
6 ITO Daiki JPN 237.8
6 KUBACKI Dawid POL 237.8
6 AMMANN Simon SUI 237.8
9 FREUND Severin GER 237
10 KOT Maciej POL 236
11 HULA Stefan POL 235.8
12 TOCHIMOTO Shohhei JPN 235.2
13 YUMOTO Fumihisa JPN 233.5
14 ROMOEREN Bjoern-Einar NOR 233.1
15 KORNILOV Denis RUS 232.7
16 HILDE Tom NOR 232.5
17 ZOGRAFSKI Vladimir BUL 231.8
18 JACOBSEN Anders NOR 227.6
19 ZHAPAROV Radik KAZ 226.3
20 HLAVA Lukas CZE 225.7
20 UNTERBERGER David AUS 225.7
22 PREVC Peter SLO 225.4
23 KASAI Noriaki JPN 222.6
24 NEUMAYER Michael GER 221.2
25 KARELIN Pavel RUS 221.1
26 ZAUNER David AUS 220.7
27 HAUTAMAEKI Matti FIN 220.3
28 STROLZ Andreas AUS 219.9
29 PIKL Primoz SLO 213.4
30 MUELLER Lukas AUS 205.8

loading...