Italia sesta agli europei di Trail-O

A , in Svezia, si sono conclusi gli di orientamento di precisione (), in programma su due giornate con somma dei punteggi ottenuti.

A sorpresa, non è stato uno sportivo delle tre corone ad imporsi, bensì il finlandese Hannu , unico a realizzare il 100%, davanti alla giovanissima svedese Marit Wiksell e al britannico Clive Allen, bronzo a spese dell’altro finnico Lauri Kontkanen.
Gli svedesi si sono rifatti tra i paralimpici: primo Ola Jansson davanti a Michael Johansson.

loading...

La squadra italiana, dopo un avvio non esaltante, ha saputo migliorarsi nella seconda giornata recuperando posizioni in classifica e concludendo con il 19° posto di Guido (Arco di carta Genova), il 31° di Remo (CUS Parma) e il 56° di Marina (G.SP.O.RT Torino) nella categoria Open e con il 12° posto di Roberta nella categoria Paralimpici.

Le classifiche a squadre vedono un ottimo sesto posto dell’Italia nella Open, oltre al settimo nel classico Nordic Match.
Successo in entrambe le graduatorie per la Finlandia davanti alla Svezia.

Per quanto riguarda la corsa di orientamento, domani mattina si aprono i mondiali a Trondheim, in Norvegia, con la qualificazione della sprint, seguita dalla finale nel pomeriggio.

Si sono conclusi venerdì i mondiali master, che hanno visto la partecipazione di oltre 4500 orientisti nelle città e nei boschi dei cantoni Neuchatel e Jura, in Svizzera. Molte medaglie per i padroni di casa e per finlandesi, svedesi e danesi.

loading...