Serie 2: Il Pagellone della stagione 23

I cancelli si sono serrati, e han lasciato passare solo le retrocedenti e le dorate. Tuffiamoci in una nuova iniziativa, perche’ anche le societa’ di serie 2 vanno valutate. Ecco il pagellone della stagione appena conclusa. Come sempre in ordine di classifica.

Serie 2.1

loading...

I Pasticciotti: ha sbaragliato la concorrenza, si e’ preso addirittura la coccarda come vincitore della serie davanti ad Atletica. Non ha vinto nulla a livello individuale, fatichera’ da morire in Oro con salti e velocita’ maschile assolutamente da rivedere. Ma c’e’, sperando di evitare la parabola Malix. Ambizioso Voto: 7.5

Associazione Sportiva “Viva l’Atletica”: un pronostico rispettato in assoluta tranquillita’. Si riposa in due giornate ma riesce senza sforzo a tornare in Oro. Si fa, di contorno, qualcosa come 14 ori ai regionali individuali, 11 ai nazionali (1 solo in Italia) e 1 oro (Minoia) 1 argento e 3 bronzi alle olimpiadi. Semplicemente pazzesco. La rosa pero’ e’ troppo corta per puntare alla NL del piano di sopra, che pare nei suoi obiettivi. Pigliatutto Voto: 9.5

Lucchirpool: il vero sconfitto, nuovamente, di questa serie. Getta via la possibilita’ di salire nella penultima giornata, poi divenuta decisiva. Aveva il passo di Shark, ma ha peccato nuovamente nella tattica. 7 titoli regionali individuali e 3 nazionali sono poca roba. La prossima stagione il piano di sopra e’ un obbligo. Sconfitto Voto: 5

Trionfo Ligure: potenzialita’ da meta’ Oro, totalmente inespresse. E 4 individuali nazionali all’estero. Theodor sceglie il basso profilo, e non capiamo perche’ non abbia tirato a fondo almeno per conquistare allori individuali. Sotto questo punto di vista la sua stagione e’ stata abbastanza fallimentare. Inspiegabile Voto: 4.5

4pini: secondo noi il prossimo sara’ da promozione. La squadra di Alfioduca, seppur non lunghissima, chiude quinta e dimostra di avere i connotati per il grande salto, vista la profondita’ nei concorsi. Un po’ poco negli individuali nazionali (4 ori ma nessuno in Italia) per una stagione senza grossi acuti. Conferma Voto: 6.5

Campidoglio Palatino: stagione assolutamente anonima per Gianpino. Non trova allori nelle competizioni individuali, in NL controlla la situazione senza affanni e senza picchi. L’eta’ media e’ molto incoraggiante, il gruppo e’ buono e mancano le stelle. Sara’ in due stagioni alla resa dei conti. Anonimo Voto: 5.5

La Valle del Lura: e meno male che doveva far fatica. Edo si salva al primo anno di seconda con assoluta fermezza, togliendosi la soddisfazione di vincere l’ultima decisiva giornata. Nessun alloro individuale ma al primo anno ci sta che gli sforzi restino tutti in NL. Sorprendente Voto: 7

A. U. Malignani: dopo l’esplosione della scorsa stagione siamo tornati alla normalita’. Scatto fulmineo all’ultimo per salvarsi, 4 ori individuali, poco interesse per la NL. Vuole presumibilmente rimane qui, in Oro faticherebbe troppo. Attenzione perche’ l’eta’ media si sta alzando e non ci sono punte di diamante. Prevedibile Voto: 6

Desmothlon: un altro tra quelli che avevamo dato per spacciati. Sorbellini fa la magia vincendo la terzultima giornata e consentendosi addirittura di respirare le ultime due. Ottimi i 4 titoli individuali nazionali. L’alta eta’ media, soprattutto nei concorsi, sono piu’ di un campanello d’allarme. Determinato Voto: 7

Atletica Modica: Orcomeno, a nostro parere, ogni stagione fa dei piccoli capolavori. Si salva alla penultima giornata senza affanno, prende 6 ori agli individuali nazionali, investe molti tifosi in scambi per riempire anche il proprio impiante. Beh, giu’ il cappello. Prestigiatore Voto: 7.5

BeyondTheLimit: ha fatto i salti mortali ed e’ riuscito a salvarsi con tre grandi ultime giornate. Si dava per spacciato, e’ rimasto incredulo. Shapeless ha ottime potenzialita’ con i suoi 22 anni abbondanti di media. 3 ori in nazioni importanti (Polonia, Cina, USA) negli individuali, patisce troppo i concorsi per non pensare di essere nuovamente in pericolo la prossima stagione. Finisseur Voto: 7

Puffolandia: nessuno si aspettava cosi’ giu’ i Puffi. Ed invece hanno buttato il cuore oltre l’ostacolo e hanno all’ultima giornata, col fiatone, conquistato uan salvezza poco pronosticabile dopo la penultima giornata. Pessima nel complesso la stagione di Silvia, con 1 solo oro individuale. Il capolavoro e’ l’argento olimpico di Sponta. Pasticciona Voto: 5.5

Yato United: se Orcomeno e’ lo Yin, yato e’ il suo opposto, lo Yang. Il trittico a Yato non riesce: deve salutare la seconda serie con una formazione che la vale tutta. Oro individuale ed olimpico per la Muccioli, e tanto rammarico per quello che poteva essere un passaggio qui. A nostro parere ha sbagliato le valutazioni. Decadente Voto: 5

Killhope Atletica Longo un Mondo di Specialita’: e pensare che e’ stato cosi’ vicino alla Oro poche stagioni fa… Mhestl fa lo stesso errore di Yato, non pensando che i mancati introiti potrebbe colpirlo piu’ dei meeting mezzi vuoti. Si arrabbia per le staffette, ma probabilmente sarebbe comunque retrocesso. Un solo oro individuale per una stagione davvero triste. Fallimentare Voto: 4

Buia Marathon: aveva gia’ stabilito ad inizio stagione la rifondazione. Non ha partecipato, non ha titoli individuali, e non ha ricomprato alcunche’. Teresa non si connette da fine luglio. Se non e’ un addio, deve sbrigarsi a ricomprare: in caso contrario nuova retrocessione dalla terza. Invisibile Voto: 2

Atletica Gadani: con pazienza finalmente ci siamo. Giopast sta completando la rifondazione per galleggiare almeno in terza. Ha qualche vecchio di qualita’ e alcuni giovani rampanti: sara’ durissima evitare nuovamente la retrocessione. Un’altra stagione buttata pero’, ed e’ necessario fare quanto prima sul serio. In picchiata Voto: 3.5

Serie 2.2

Cus Torino: semplicemente MAGNIFICO. Stravince la 2.2 prendendosi pure una vacanza all’ultima giornata, prende 5 ori individuali (1 in Italia) e 1 oro (Berrios) e 2 bronzi alle olimpiadi. Squadra non profonda ma dalla competitivita’ altissima (ricorda un po’ Atletica). Steone puo’ stupire in Oro. Scintillante Voto: 9

A.S. Spartana: e chi se lo aspettava il Piotta? Il quarto anno di seconda, dopo alcuni buoni risultati delle stagioni precedenti, sbanca e va’ in Oro. Ma a che pro dato che sta sbaraccando? Salire in Oro per rifondare puo’ essere un errore. Tanto che vince i societari del Lazio ma marca visito ad ogni tipo di inviduale nazionale. Indecifrabile Voto: 6

Atletica Desio: Simo continua a soprendere. Sta crescendo a si piazza al terzo posto di NL, con un posto prenotato tra i grandi. Stagione senza patemi e non vissuta sull’acceleratore. Grossa la pecca dell’assenza di allori individuali. Il prossimo anno pare che l’obiettivo sia svecchiare e qualificare qualche atleta: noi aggiungiamo che vorremmo una vittoria. Continuo Voto: 6.5

Sugosport: gran stagione anche per Sugo, con conferma ad alti livelli. L’impressione e’ che in NL non abbia tirato a fondo, lo dicono le tre giornate “mancate” a fronte di soli primi-secondi posti. Quarto ai societari nazionali ed un solo allora individuali. La multiobiettivita’: l’anno prossimo sara’ quello giusto per salire? La rosa, di qualita’, sembra reclamarlo. Camaleontico Voto: 6.5

Paolino Paperino: che vinca i societari lombardi e’ una consuetudine, che arrivi terzo ai nazionali e’ uno spettacolo. Prima tra i “seconda serie” Esise rafforza l’idea di una squadra fortissima, tanto forte da poter ambire ad una Oro mantenendo costante crescita. Ci e’ sembrato di capire che il prossimo obiettivo sara’ proprio quello. Caparbio Voto: 6.5

Atletica FVG: un manager un obiettivo continuo. Rambler non ha esigenze di classifica, prende 15 (!!!) allori individuali nazionali (2 in Italia), va’ vicino ad un titolo olimpico con l’argento della Yeats con 5 bronzi a contorno, si salva agilmente in NL. Finita la stagione vende tutti i marciatori e fondisti e li riprende Master, per tentare la scalata a quei mondiali. Che spettacolo. Vincente Voto: 8.5

Fusoloppet: la piu’ alta neopromossa, da noi data per pericolante, risponde con grande determinazione sul campo. Un titolo nazionale cileno e’ poca cosa, ma vincere due giornate all’esordio in seconda non e’ da tutti. L’eta’ media e’ tra le piu’ bassi: Fabio in 2-3 stagioni sara’ la squadra da battere. Futuribile Voto: 7

Lomotiv Cinecitta’: tutto attorno a Nele. La stagione di Tsunami gira attorno a lei, e la belga tradisce sul piu’ bello: se il titolo nazionale era scontato (e con lei ce ne sono altri 5) l’argento olimpico fa finire un’era che e’ stata piu’ breve del pensabile (solo un Oro mondiale per lei). Il resto e’ la solita stucchevole ordinaria amministrazione. Decadente Voto: 5.5

Atletica Corti e Veloci: un altro delle neopromosse terribile. Pericolante? Macche’. Niklaus interpreta la seconda nel miglior modo possibile: rimanendo sempre in zona salvezza. Gli allori sono 8 ma tutti regionali. Il prossimo anno e’ necessaria una conferma e magari qualche alloro individuale in piu’. Sorprendente Voto: 6.5

Upol Gavirate: altra neopromossa dal peso specifico importante. Jack e’ giovanissimo (nato in stagione 14) ed e’ gia’ in seconda in modo autorevole. Perche’ nelle ultime 2 giornate non compete, sicuro della salvezza. Si toglie la soddisfazione di un oro individuale bulgaro. E l’eta’ media non e’ alta. Chapeau. Grintoso Voto: 7

Santa Monica: Rukawa e’ ormai il decano della 2.2, e partecipa sempre alla stessa maniera: tira e non tira, poi si salva merito dei suoi ottimi atleti. Ma perche’ solo 2 allori individuali? Troppo poco per una societa’ che, concorsi a parte sarebbe da Oro. Ma forse e’ il tempo per gestire al meglio la squadra che manca. Incostante Voto: 5

Olimpia: nona stagione per Arkantos in 2.2, e stavolta il mirino e’ stato sugli individuali. 5 ori di cui ben 3 in Italia sono un grande biglietto da visita, l’eta’ media e’ stata abbassata, l’allenamento e’ settoriale su quegli atleti per cui ne vale la pena. Molti dovrebbero imparare dal suo acume tattico. Sagace Voto: 7

Shamrock: lo davamo per salvo di un’incollatura, ma per merito delle splendide altre 3 neopromosse non ce l’ha fatta. Gunny torna nel limbo della terza serie dopo solo una stagione, con un’eta’ media ormai presso i 26 e senza alcun titolo individuale. Rifondare e’ una delle poche soluzioni. Anonimo Voto: 4

San Varano: retrocede, ed e’ una scelta, perche’ la squadra di Djraba ha un livello di competitivita’ pazzesco. Quasi da Oro. Numeri da urlo per lui: 11 ori nazionali (2 in Italia), 2 ori olimpici con Tavernier e la Seneci, oltre a 3 bronzi. La terza per lui sara’ una formalita’: la sua stagione ha la discesa come unica pecca. Ha pure rifondato parzialmente quasi senza accorgersene. Chirurgico Voto: 7.5

Jw_Jedi’sCpTeam: era nell’aria dopo la rifondazione di inizio anno e la bella presenza ai societari nazionali. In Valle d’Aosta spopola, con societari vinti (ai nazionali praticamente non partecipa) e 34 ori individuali regionali. Si prende tre ori nazionali di cui la Crespo in Italia che si porta via anche un bel bronzo olimpico. Ripartira’ piu’ forte di prima, la terza e’ alla sua portata, questa stagione decisamente da bypassare. Rimandato Voto: 5

Mikele: prevedibile anche questa retrocessione, perche’ Mikele sfodera la seconda retrocessioni di fila dopo una rifondazione piu’ lunga del previsto. Presumibilmente si fermera’ in terza, ora l’eta’ media e’ idonea considerando anche i master presenti. Un oro individuali ma la stagione 24 sara’ quella da rinascita. Impalpabile Voto: 4.5






loading...