Orienteering: 4 su 4 per Niggli-Luder

Nella paludosa zona di si è svolta la quarta delle cinque tappe dell’ di corsa orientamento e Simone Niggli-Luder ha realizzato il poker.
La supercampionessa zurighese è riuscita ad aggiudicarsi anche la gara sulla middle distance di questa mattina, proseguendo così nella ricerca del grande slam e guadagnandosi in ogni caso un margine molto consistente, di oltre 10 minuti, sulla più immediata inseguitrice, la ceca Eva Jurenikova, emersa anche oggi quale migliore alternativa, ammesso che ce ne possa essere una. Solo 28a oggi la norvegese Bagstevold, che scende dal provvisorio podio.

L’ultima tappa, in programma domani, sarà con partenza ad inseguimento (“a caccia” il termine usato dagli orientisti) in base ai distacchi accumulati nelle quattro gare disputate; una formula molto spettacolare per atleti e spettatori, che sarà molto interessante da seguire probabilmente più nel settore maschile, dove i valori sono più vicini. Oggi, comunque, ha realizzato il doppio colpo, tappa e leadership.
Solo due secondi il vantaggio sull’altro svedese Johan Runesson, mentre terzo a 22 secondi si è piazzato l’ucraino Kratov, che ora occupa la seconda posizione in generale. Non partito il leader dopo 3 tappe, Peter Öberg, che non vuole tirarsi il collo in previsione degli ormai imminenti mondiali (dall’8 al 15 agosto a Trondheim, in Norvegia), mentre gli svizzeri non sono andati oltre il quarto posto di Daniel Hubmann; il vincitore della sprint, Fabian Hertner, ha terminato al ventesimo posto perdendo tre posizioni in classifica.

loading...

Nell’orientamento di precisione continuano le sorprese. Giornata positiva per Renato Bettin, che con il dodicesimo posto di giornata mantiene il contatto con i primi, superando anche il leader della generale, Jens Andersson, sedicesimo.
34° e 44° gli altri italiani, Cereser e Madella.
Vittoria di tappa per lo svedese Lennart Wahlgren davanti al norvegese Jullum e a Eva Fredholm, che per un secondo lascia fuori dal podio il giapponese Chino.
Quasi tutti i russi continuano intanto a terminare fuori tempo massimo (il che comporta delle penalità, ma non l’esclusione). Converrà farsi sponsorizzare da una ditta di orologi..

O-Ringen, Kägleborg, Svezia – Quarta tappa

Donne Elite
1 Simone Niggli-Luder 37:42
2 Eva Jurenikova 38:43
3 Lina Persson 39:12
4 Ingunn Weltzien 39:28
5 Maria Magnusson 39:36
6 Johanna Öberg 39:40
7 Anna Mårsell 40:39
8 Lina Strand 40:53
9 Linda Take 41:24
10 Beata Falk 41:28
11 Signe Söes 42:13
11 Nadiya Volynska 42:13
13 Bodil Holmström 42:14

Generale donne Elite (4/5)
1 Simone Niggli-Luder 143:45
2 Eva Jurenikova 154:14
3 Signe Söes 159:21
4 Lina Persson 161:12
5 Heidi Østlid Bagstevold 162:12
6 Maria Magnusson 162:14
7 Bodil Holmström 162:18
8 Johanna Öberg 163:00
9 Elin Andersson Skantze 164:52
10 Johanna Svensson 165:39

Uomini Elite
1 David Andersson 43:43
2 Johan Runesson 43:45
3 Oleksandr Kratov 44:05
4 Daniel Hubmann 44:15
5 Valentin Novikov 44:55
6 Mattias Millinger 45:15
7 Jonas Pilblad 45:28
7 Fredrik Johansson 45:28
9 Erik Rost 45:39
10 Anders Tiltnes 45:49

Generale uomini Elite (4/5)
1 David Andersson 165:18
2 Oleksandr Kratov 167:38
3 Johan Runesson 170:47
4 Mattias Millinger 170:57
5 Erik Rost 171:09
6 Daniel Hubmann 172:21
7 Fabian Hertner 172:29
7 Henrik Löfås 176:01
9 Ola Martner 177:47
10 Anders Tiltnes 178:01

loading...

Comments

comments

Facebook