Il Barcellona è fortemente indebitato. Calcio in crisi globale

In un calciomercato estivo caratterizzato da scarsa liquidità e da Ds che dichiarano “prima di comprare dobbiamo vendere”, la fanno da padrona quei pochi club come Manchester City, Real Madrid e che possono permettersi di spendere. Ecco che allora il Real ha preso per una cifra astronomica Angel Di Maria, il David Villa e il Manchester City David Silva e Kolarov. In realtà, secondo As, anche il starebbe passando un momento difficile dal punto di vista finanziario. Infatti, si legge nella relazione di revisione rilasciata da Deloitte che il ha chiuso il bilancio 2009/2010 con una perdita di 77,1 milioni di euro invece che con un utile netto  di 11,1 milioni, dato che era riportato nel bilancio del Barca presentato dalla precedente giunta direttiva. Secondo Deloitte il debito netto del club ammonta a 442 milioni di euro (passivo corrente-attivo corrente), il debito lordo ammonta a 552 milioni di cui oltre 100 milioni verso terzi. Insomma anche il non è esattamente una società sana!Javier Faus, vice-presidente economico del club, ha spiegato che i numeri presentati dalla precedente giunta direttiva “non riflettono l’immagine reale del club”, ma ha tuttavia negato che il precendente consiglio direttivo ha presentato conti falsi.

loading...

loading...

Comments

comments

Facebook