Serie Oro: il sipario sulla stagione tra rilanci e sorprese

Tanto tuono’ che si concluse. Ultimo atto della formato stagione 23 agli annali. Pronostici quasi rispettati, la cavalcata di Fabry gia’ “allorata” la scorsa settimana, un terremoto nella salvezza che non c’e’ stato.  E qualche piccolo, fragile rimpianto. Accendiamo per l’ultima volta, quest’anno, i riflettori sull’atletica corsa, lanciata e saltata al top italiano.

Il ruggito del leone ferito. Cramelan stravince di oltre 80 punti l’ultima giornata, e ci fa capire come la sua e’ stata piu’ una scelta che una necessita’. Problemi economici forse, l’eta’ che avanzava: Cloris si e’ lasciato retrocedere, tant’e’ che poteva bastare un’altra giornata come questa, un’altra giornata non solo dettata da esigenze di stadio (ospitava infatti la NL) per poter scrivere il suo nome nella Oro per una stagione ancora. Ed invece Cloris dopo 4 stagioni torna giu’. Il battuto, per modo di dire, di giornata e’ Small Track & Field: Smallino dopo aver sonnecchiato per meta’ percorso si prende una salvezza piu’ tranquilla del previsto. L’avevamo detto: se non tradiscono i concorsi, retrocedere dalla Oro e’ difficile. E Smallino, con gli ottimi concorsi che si ritrova, ha potuto spaziare negli obiettivi tra societari ed olimpiadi, riuscendo a salvarsi. La sua e’ stata la vera stagione Oro. Come per GS Diavoli, che strappa la terza salvezza consecutiva. Ma che fatica, e non deve ingannare la lucentezza dell’ultima prestazione: urgono rinforzi o la prossima stagione, viste le neopromosse, sara’ proibitiva. La latitanza di competitivita’ e’ un po’ diffuso, ma confidiamo nella sagacia tattica di Simo. Arretium Atletica chiude al secondo posto della generale una cavalcata trionfale: grandissimo Gappo, protagonista della 2.2 dello scorso anno, che ha tirato il fiato solo qui. Attenzione se tirera’ qualcuno la prossima stagione. Fenice, ampiamente da pronostico, lascia la Oro dopo appena una stagione: troppo il gap rispetto a tutte le altre, la vendita di qualche oneroso vecchietto non pregiudichera’ una seconda tranquilla, vera dimensione dell’attuale Malix. Societa’ Atletica Pellethinaikos chiude bene una stagione vissuta senza alcun patema: qualche dolorosa cessione ci sara’, e ospitare l’ultima giornata della prossima NL non aiutera’ l’economia di Umibozu. L’impressione e’ che la concorrenza della prossima stagione sara’ piu’ aspra. Sant’Angelo Team chiude una stagione avara di soddisfazioni dopo la rifondazione: un’ossatura interessante di squadra giovane c’e’, ma anche in seconda fara’ fatica. Non la fara’ Italian Vampires: uno dei candidati alla retrocessione di inizio anno, ha mollato sulla linea del traguardo, ma era quasi impossibile salvarsi se non impiccandosi di forma. Capitano si sta alleggerendo di ingaggi pesanti e dara’ l’anima per tornare protagonista, a partire dalla seconda della prossima stagione.

loading...

Rotten Athletic torna protagonista. In casa proprio (e il motivo dello schieramento dell’intera squadra e’ proprio quello) non tira pressoche’ nulla eppure stravince. Vedremo quale sara’ il Rotten-destino della prossima stagione. I continentali sono li’ a disposizione, ma anche una vittoria di NL vedrebbe il solo Fabry antagonista. Noi tifiamo per una sfida come la stagione passata. Scommettiamo, purtroppo, che non sara’ cosi’. Atletico Panzetta e’ stata la sorpresa piu’ incredibile della stagione: ha portato a casa punti pesanti all’inizio, si e’ confermato e ha chiuso con due grandi secondi posti. Per Dampyr vale il discorso fatto per Umibozu: ci sara’ da remare, e non poco, la prossima stagione. Brianza Team, terzo, protagonista di una stagione abbastanza anonima: quando c’era da lottare per salvarsi l’ha fatto, senza grossi problemi. 13 stagioni in Oro: noi un pensierino ai societari della prossima stagione lo faremmo… Lupus in Fabula Track & Field si pone tranquillo in recupero forma, dopo la sbornia da vincitore (finalmente) della Oro: 20 punti finali sulla seconda a suggellare un dominio assoluto dalla prima giornata. Alla fine il suo sfidante, Rotten, questa stagione ha puntato tutto su individuali ed olimpiadi. Poseidon, bruciato da Fabry nelle staffette, chiude quinto in generale: bravo Moonchild, ma manca quel passo in piu’, a partire da staffette e concorsi da rivedere. Vale il discorso fatto per Andrea: ma un pensiero ai societari? Polisportiva Besanese e’ in vacanza da tre settimane, eppure si piazza (nuovamente) terzo nella classifica finale. JJL mostra ottima squadra e scarne individualita’ ma un pensierino ad assaltare Fabry fino all’ultimo poteva venire… Ass. Atl Reggio C. e Anannasavanna Team scherzano, preservando forma e risultati per la prossima stagione: Vulture e’ la vera speranza che il dominio Rotten-Fabry finalmente finisca, ma deve necessariamente stringere i tempi, mettendo una pietra nella loro rifondazione. Senza un’accelerazione, rimarra’ un terzo di successo, assistendo impotente alle loro vittorie.

loading...

Comments

comments

Facebook